Utente 414XXX
Gentili dottori,
sono un uomo di 30 anni, due mesi fa un controllo di routine ha evidenziato un lieve aumento dei livelli di transaminasi (AST 23, ALT 56, GGT 67). Sono un soggetto sovrappeso con livelli di colesterolo di poco superiori al limite e lievemente sbilanciati verso l'LDL. Il mio medico suggerisce che si tratti di steatosi epatica e ha suggerito di modificare la mia dieta diminuendo l'apporto di grassi ed aumentando il consumo di frutta, verdura e fibre. Dopo circa un mese e mezzo ho effettuato di nuovo il dosaggio delle transaminasi, il valore dell'ALT è sceso a 44 mentre quello delle GGT è praticamente stabile. Al momento sono in attesa di effettuare i controlli consigliati per confermare la diagnosi ma nel frattempo vorrei chiedere qualche consiglio dietetico più specifico e vorrei capire se la diminuzione dei valori di ALT osservato alla seconda misurazione è sinonimo di un miglioramento della situazione.
Osservando una dieta bilanciata in quanto tempo si può ottenere un rientro dei livelli di transaminasi e la risoluzione della patologia?
Grazie per la vostra attenzione.
Cordialmente,
Luigi

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
16% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gent. Luigi,

intanto è sempre utile avere conferma diagnostica effettuando un esame ecografico del fegato.

Oltre a quanto già consigliato dal Suo Curante, deve necessariamente evitare qualsiasi bevanda alcolica o superalcolica.

Se vuole mi aggiorni pure.


Cordiali saluti e Buone Festività.
[#2] dopo  
Utente 414XXX

Iscritto dal 2007
Gentile dottore,
la ringrazio per la sua risposta e la sua disponibilità, sto limitando al massimo il consumo di alcolici. Secondo lei la diminuzione del valore di ALT è significativo di un miglioramento della situazione?
Grazie e buone feste anche a lei.
[#3] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
16% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Assolutamente si!

Continui a prestare le dovute attenzioni...


Cordialità.