Utente 273XXX
Buonasera, in seguito alla prescrizione del mio medico di base (cardiologo) di Triatec 5 mg, per una pressione che ha la media di 150/80 (mentre quando la misuro autonomamente è nella norma per non dire ottimale), richiedo delle delucidazioni, che sono le seguenti: statisticamente, arrivato al mio peso ottimale 85-90 kg, eliminando il fumo e svolgendo attività fisica, in quanto tempo potrò sospendere la cura?
Capisco che si tratta di una domanda che cerca delle risposte troppo campate in aria, ma io credo che la mia ipertensione sia dovuta al 50% da un fattore ansioso (per il quale assumo 10 gtt di Lexotan) e un altro 50% per il peso eccessivo.
Nel caso io faccia rientrare nei valori normali il mio peso e abbandoni completamente il fumo di sigaretta e a mia pressione rimane alta, si tratta di ipertensione essenziale giovanile?
Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Sicuramente al perdita di peso si accompagna ad una riduzione dei valori pressori (circa 1 mmHg per chilo perso, si dice).
Tenga presente che i fattori di rischio non si sommano tra di loro, ma si moltiplicano, quindi fumare , essendo iperteso e magari con familiarita' per ictus od infarti costituisce una miscela pericolosa.
Perdere peso e' difficile e richiede molto tempo, mentre invece lo smettere di fumare dipende solo da lei e puo' farlo anche ora.
Fumare a 23 anni significa ipotecare pesanetemente il suo futuro sia come durata che come quialita' di vita.
Arrivederci
cecchini
[#2] dopo  
Utente 273XXX

Iscritto dal 2012
Grazie Dr.Cecchini, è illuminante come sempre. Ho letto che assumendo questo farmaco possono verificarsi molti effetti indesiderati, tra cui infarto al miocardio o angina pectoris. Essendo io, diciamolo, fondamentalmente ipocondriaco, oltre che lievemente iperteso, rischio di rincorrere ad un pericolo del genere?
Un'altra domanda: monitorandomi la pressione, la mia ha raggiunto 104/67 mmHg, quindi sembra diminuita particolarmente, specialmente per quanto riguarda la massima.
Lei, da cardiologo, mi consiglierebbe di continuare la terapia dopo aver esaurito l'attuale confezione da 14 compresse da 5 mg?
Inoltre, posso praticare attività fisica (una semplice camminata) con l'assunzione di tale farmaco?
Per controllare la pressione assumo anche il Lexotan (a detta del mio medico devo comunque continuare a prenderlo), ma vorrei iniziare a diminuire il dosaggio anche anche a causa di una transaminasi alanina alta (parliamo di un valore pari a 73 u/I), me lo consiglia?
Grazie.
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Il farmaco uin questione non provoca infarto od ictus, anzi protegge da queste patologie. Fa pèarte di una famiglia di farmaci estremamente ben tollerati specie nel giovane e ha un effetto protettivo indiscusso.

Smetta di leggere su internet le cose piu' bizzarre. Arrivederci
cecchini
[#4] dopo  
Utente 273XXX

Iscritto dal 2012
Mi fido di lei.
Auguri e Buon Natale.