Utente 125XXX
buon giorno mi chiamo Nadia ho 47 anni il mio problema è nato da una semplice ma insistente tosse. dopo circa dieci giorni che avevo questa tosse ho iniziato ad avvertire dolori abbastanza forti nella zona pubica in corrispondenza delle cicatrici dei miei due cesari. dolori che si presentavano ogni volta che tossivo e sono diventati nei giorni sempre piu forti però una volta smesso di tossire restava questa un pò indolenzita poi basta. da venerdì scorso invece il dolore è abbastanza continuo. lunedì mi sono recata dal medico e entrambi sospettavamo che ci fosse un cedimento dei tessuti sotto la cicatrice mi fa fare un ecografia pubica ma sembrerebbe non ci sia nulla del genere mi sono recata da un chirurgo di mia conoscenza e mi ha detto che secondo lui si tratta di una pubalgia avendo io anche un problema alla colonna ho due dischi necrotizzati disidratati. io non conosco questa malattia guardando su internet sembrerebbe una malattia da sportivi io non lo sono . cosa mi consigliatemi aiutatemi a capire e ditemi se seconda la mia spiegazione potreste confermare questa pubalgia e cosa devo fare sto prendendo l' oki tre volte al giorno ma non sembra fare molto. grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Gentile Utente,
una volta escluse problematiche a carico della pregressa laparotomia, potrebbe essere presa in considerazione una distrazione dei muscoli retti addominali o una parcellare la lacerazione in prossimita della zona cicatriziale. Anche in questo caso tuttavia un rilievo ecografico dovrebbe essere presente.
[#2] dopo  
Utente 125XXX

Iscritto dal 2009
grazie dr. Piscitelli per avermi risposto gli scrivo l' esito ecografico fatto martedì: l'esame ecografico mirato in regione sovrapubica in sede retro cicatriziale dimostra architetturale con disomogeneità ecostrutturale iperecogena del sottocute che determina inoltre pinzatura della fascia muscolare dei retti dell'addome e della linea alba. il reperto è compatibile con esiti fibrotici cicatriziali. non evidenti iconografie compatibili con lesioni a carattere patologico occupanti spazio nel sottocute o nei ventri muscolari della regione in esame. non lesioni muscolari o fasciali ne raccolte intramuscolari o sottocutanee.
io ad oggi ho ancora dolori nella fascia pubica ma prevalentemente nella parte sx che si evidenziano molto all' insorgere della tosse che ancora c'è. mi creda che non capisco nulla di quello che c'è scritto nell'esito dell'ecografia e non so proprio cosa pensare o fare.
[#3] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
L'ecografia escluderebbe lesioni a carico dei piani muscolari, nei quali vengono rilevati esclusivamente gli esiti cicatriziali delle pregresse laparotomie.
Purtroppo a distanza non ci è possibile esprimere ulteriori valutazioni che in questo caso possano superare quelle di chi che ha preso visione del problema dal vivo.
Qualora i disturbi dovessero persistere mi permetterei solo di suggerire un ulteriore controllo chirurgico, con ispezione anche delle porte erniare inguinali.
[#4] dopo  
Dr. Lucio Pennetti
32% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Gentile utente,premesso che essendo in pieno accordo con il Collega,non aggiungo altro su cosa fare per interpretare la sua sintomatologia(anche la presenza di aderenze interne potrebbe giustificare il dolore quando tossisce).A questo punto le chiedo:ha fatto indagini o visite per capire perché la tosse persiste?Saluti