Utente 685XXX
Buongiorno dottore,
sono un ragazzo di 21 anni e ho fatto l'esame seminale al Sant'Anna di Torino in seguito a un varicocele di 2° nel testicolo destro.
I parametri sono:

Volume: 2 [ml]
pH: 8
Cellule spermiogeniche: 98% (196.000/ml)
Spermatozoi: 83 milioni/ml
Cellule rotonde: 0.2 milioni/ml

MOTILITA' BASALE:
progressivi totali: 50% di grado 1 (A+B)
progressivi lineari: 5% di grado >= 3 (A)
mobili in situ: 10 % ©
totale mobili progressivi: 103 milioni
totale progressivi lineari: 10 milioni
inidice mobili ovali: 15 milioni/ml (deve essere maggiore di 5 milioni/ml)

MORFOLOGIA:
forme normali: 38%
anomalie della testa: 42%
anomalie del tratto intermedio: 10%
code a spirale: 10%

(spermiocultura negativa)

Fin qui i dati rilevati;
nel giudizio diagnostico complessivo c'è scritto:

Parametro numerico nella norma
Parametro morfologico nella norma
Parametro cinetico nella norma Bradicinesia di alto grado

Ecco vorrei sapere se è compatibile il giudizio "Parametro cinetico nella norma" con "Bradicinesia di alto grado"?
Da quale parametri dell'analisi si può dedurre una Bradicinesia di alto grado?
Come sono da interpretarsi: forme normali: 38%, anomalie della testa: 42% ?
Visto l'esito dell'esame e la diagnosi di varicocele di 2 grado a destra, dovrei operarmi di varicocele?

La ringrazio dottore,
Davide.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
l'esame del liquido seminale che Lei ha presentato può definirsi buono e suscettibile in ogni caso di notevole miglioramento, dopo adeguati provvvedimenti terapeutici.
Presenta comunque una astenozoospermia (alterazione in senso negativo della motilità degli spermatozoi) ed una teratozoospermia (alterazione in senso negativo della conformazione degli spermatozoi). Lei è comunque fertile.
Sollevo semmai una perplessità che merita, a mio modo di vedere, ulteriori approfondimenti prima di qualsiasi intervento terapeutico, sia esso medico che a maggior ragione chirurgico.
Intendo dire che un varicocele a destra, ed ancor di più se localizzato solo a destra, non è frequente e proprio per questo richiede ulteriori indagini. Si affidi ad un Medico di Sua fiducia ed inizi un adeguato iter diagnostico. Poi, con tutta tranquillità, a diagnosi effettuata, pensi pure ad una ragionevole correzione chirurgica della patologia in questione. Dopo l'intervento, vedrà senza dubbio anche dei favorevoli risvolti sul liquido seminale.
Auguri per la pronta risoluzione del Suo problema e cordialissimi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO
[#2] dopo  
Utente 685XXX

Iscritto dal 2005
Nel caso mi debba operare,io preferirei la scleroembolizzazione ma il mio medico di famiglia vuole che effettui l'intervento chirurgico classico; secondo lei qual è il migliore?