Utente 282XXX
Salve. Sono una ragazza di 20 anni, non ho mai avuto nessun tipo di problema di salute fin ora. Da qualche giorno però ho una forte tachicardia con battiti che arrivano anche a 150.. Non è un periodo di stress per me, conduco una vita tranquilla e spensierata.. Dalle analisi tutti i valori sono nella norma, non si riscontrano problemi ne di tiroide ne di anemia. L'lelettrocardiogramma mi ha riscontrato picchi di 145 battiti che regolarizzata scendevano a 120.. Oltre alla tachicardia avverto un fastidio perenne al braccio sinistro che a scatti di 1-2 ore si intensifica e successivamente diminuisce..inoltre a volte avverto pressione al polso e dolori strani alla testa. Ripeto che non è un periodo di stress o problemi emotivi..per questo non mi spiego cosa mi stia succedendo. Fino al giorno in cui ho iniziato ad avvertire questi problemi ( che non mi fanno dormire, massimo 2 ore a notte) ho fatto uso di droghe leggere (solo canne) regolarmente ogni giorno come molte ragazzi e ragazze della mia età..e fumavo una decina di sigarette al giorno! cosa può essermi successo? non riesco piu a far nulla..sto costantemente male..e questi dolori-fitte al cuore non mi abbandonano più da ormai 4 giorni.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
I dolori i che lei riporta non mi preoccupano affatto.
Invece sarebbe importante essere scuri di che tipo di ritmo lei abbia quando riferisce di andare a 150 bpm. É quindi opportuno che lei esegua un Holter cardiaco.
Tenga presente che fumare alla sua età significa prospettar si una vita più breve e di scadente qualità.
Non fumi più, dia tata, ridurrà n questo modo il rischio di ictus cerebrale, infarto e cancro.
Ha solo 20 anni......
Arrivederci