Utente 282XXX
Salve, sono un ragazzo di 31 anni ed oramai da quasi più di un paio di anni ho un problema tutt'ora irrisolto.
Secondo la mia memoria, ho iniziato ad avere questi problemi successivamente a rapporti anali non protetti (ovviamente il rischio AIDS era già stato eliminiato grazie a dei controlli di entrambi)

Dopo alcuni arrossamenti, il glande ha iniziato a spellarsi, e pelle liscia della superficie ha lasciato posto ad una pelle rugosa e molto meno sensibile.
Contemporaneamente sono cominciate a comprarire delle macchie scure sul grande, e le stesse macchi sono apparse sulla pelle del prepuzio e del balano.
Inizialmente erano sintomi poco visibili, o comunque poco importanti per il mio medico di base.
Non avendo quindi altri problemi di sorta non mi sono più controllato, pensando ad una normale "evoluzione" della pelle dei miei organi genitali.
Ultimamente però ho notato un aumento del numero delle macchie e della loro dimensione.

Inoltre, non so se collegare le due cose, ma in coincidenza con la comparsa dei sintomi oramai qualche anno fa, ho notato un forte abbassamento delle difese immunitarie, mi ammalo frequentemente (praticamente se un influenzato mi passa vicino la prendo).
Ed ogni volta sto malissimo (sono finito un paio di volte all'ospedale) anche di fronte ad una semplice febbre a 38, temperature che in precedenza per me erano di poca importanza.

Il mio medico di base, purtroppo, al momento non è affidabile, ha avuto dei problemi di alcolismo ed ha perso la quasi totalità dei suoi pazienti.
La fila alla ASL per i medici a cui sono interessato, è ancora molto lunga.
Per questo sono qui a chiedere consigli.

E' possibile fare un tampone, per evitare di teorizzare sui miei sintomi, e quindi sapere con certezza se c'è effettivamente qualcosa da curare?

Ringrazio in anticipo.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005

Gentile utente spero che riuscirà a vedere informazioni utili tramite questo mio articolo

http://www.medicitalia.it/luigilaino/news/315/La-Secchezza-del-Glande-e-del-Pene-cosa-fare-e-quali-le-principali-cause

Per ogni altra situazione credo che lei Troverà delle risposte certe nella sede dermatologica venereologica presso la quale la invito a recarsi, Nella sede ovviamente alle confacente

carissimi saluti