Utente 234XXX
Da sempre ho avuto il glande che rimaneva coperto quasi del tutto, col tempo ha cominciato a scoprirsi in erezione, ma la pelle del glande era talmente sensibile che ogni contatto diretto era impossibile.
Mi hanno detto che soffrivo di una leggera fimosi e che forse dovevo circoincidermi ( cosa che mai vorrei fare ), comunque con l'applicazione di Olio Vea e un pò di pazienza lo scorrimento è nettamente migliorato, e ora si si scopre tutto facilmente in qualsiasi situazione.
Ho fatto esame di tampone uretrale che non ha riscontrato niente, il dermatologo dice che non ci sono patologie sulla pelle, e anche secondo l'urologo non ci sono problemi particolari, se non un frenulo un pò corto.

A questo punto ho fatto la visita neurologica, e il neurologo ha prescritto LUAN e ALPRAZOLAM, vedendo il mio problema anche sotto l'aspetto dell'ansia.
Nel breve periodo che è passato ho usato la crema luan che effettivamente ha dato qualche risultato, invece non ho preso l'alprazolam, in quanto informandomi sul farmaco ho pensato di non averne bisogno: non sono affatto ansioso, godo di ottima salute, il mio unico problema è questa sensibilità assurda sul glande, è quasi come toccare una ferita: non può essere la mia "ansia".

Inoltre la punta del glande si arrossa durante l'erezione, e si gonfia formando 2 piccole "labbra" dopo l'eiaculazione, a me non sembra normale questa cosa, ma durante la visita non c'è modo di verificarla..
[#1] dopo  
Dr. Silvia Suetti
36% attività
8% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
Carissimo
Ritengo che sia opportuna una valutazione dermatologica al fine di chiarire Se la sua iper sensibilità abbia una ragione dermatologica e quindi secondaria. Programmi pertanto una visita specialistica in tal senso.
Carissimi saluti