Utente 282XXX
salve dottore gentilmente vorrei un aiuto da lei.. in pratica 8 mesi fa mi sono cominciato a sentire male dolori e bruciori sotto la costola sinistra, affanno forte debolezza a volte giramenti di testa accompagnati da battiti del cuore molto forti che mi prendevano come un nodo alla gola e forti sensazioni di disagio che incidevano sul mio morale,bradicardia prima di andare a letto, in piu la mattina mi svegliavo con le mani un pò addormentate..ho fatto delle analisi complete del sangue, gastroscopia, colonscopia, esame della tiroide, esame ciliachia, ed un ecocuore con elettrocardiogramma e un'ecografia nel punto dove avevo questo fastidio; i risultati non hanno rivelato nulla tranne che piccolo gonfiore alla milza causa ereditaria quindi nulla di anomalo...la scintilla che ha scatenato tutto questo è stata l'assunsione di alcuni superalcolici...premetto che sono uno sportivo e che da quando mi sono sentito male erano circa un po’ di mesetti che non frequentavo piu lo sport come prima e l'ho trascurato un pochetto...il dottore ha cominciato nel dire che avevo un'intossicazione alimentare e mi ha fatto fare anche una cura di xanax per un paio di settimane..premetto che sono una persona ansiosa ma non stupida l'ansia subentra quando cominciavo a sentirmi male quando tutti questi sintomi li ritenevo reali e inevitabili... molti di questi sintomi sono sfumati, ed alcuni addirittura scomparsi, ho contattato lei per sapere cosa fare dato che questi sintomi che sono rimasti sembrano non andare via e addirittura non sapendo l'entità del perchè avvengono a volte disturbano la mia vita quotidiana impedendomi di essere sereno durante i miei tanti impegni...i sintomi sono legati credo al cuore e forse allo stomaco a volte mi sento che io non digerisca bene e questo comincia a comportarmi delle pause tra i battiti cardiaci di un secondo circa e subito dopo un battito piu forte degli altri ma a volte mi capita anche quando non assumo alimenti...a volte se ho un rapporto sessuale o faccio qualsiasi sforzo sportivo il cuore comincia a battermi in modo molto forte e fastidioso ma davvero forte ed essendo un tipo sportivo riesco a valutare quando è un problema di allenamento oppure no e probabilmente non credo sia quello e questo mi porta ad interrompere queste due volenterose azioni …con tutto questo a volte arrivo a pensare dal forte disagio che mi stia venendo qualcosa di grave...ho sempre avuto un cuore molto forte e adesso mi trovo in questa strana situazione, mi impedisce di fare alcune cose io vorrei sapere da lei quali esami posso fare ancora per risolvere questo problema se c’è, o almeno stare tranquillo… aspetto un suo chiarimento, la ringrazio 

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Buonasera. Forse un po' di punteggiatura nelsuo lungo post non avrebbe guastato.
Lei lmenta una serie di sintomi dei quali pochi possono avere cause cardiache.
Dal momento che le palpitazioni sono quelle che lei cita di poiu', e' opportuno che lei esegua un Holter cardiaco ed un ECG sotto sforzo
Abolisca l' alcool e stia lontano dal fumo, altrimenti e' del tutto inutile che lei chieda consulti.
Arrivederci
cecchini
[#2] dopo  
Utente 282XXX

Iscritto dal 2012
dottore scusi se il discorso è stato un pò contorto comunque provvederò subito dopo queste feste, faccio una premessa dicendo che ho smesso di fumare due mesi prima che mi sono sentito male e non bevo piu da quando è successa questa vicenza.. è capitato che qualche volta ho bevuto una birra ma mi ha infastidito...dottore buon natale la ringrazio
[#3] dopo  
Utente 282XXX

Iscritto dal 2012
dottore ho effettuato l'holter c'è scritto:
stabile ritmo sinusale con fc media di 65 (range 48-100)
rare exstrasistoli ventricolari (48) isolate, polimorfe.
assenza di pause patologiche, di modifiche (la parola mi sembra ischemiche) e di exstasistoli sopraventricolari. non sò se devo inserire qualche altro dato specifico...
non ho effettuato però l'ecg sottosforzo..
in ogni caso dottore sto accorgendomi come se la causa fosse lo stomaco, dopo mangiato durante la digestione ho difficoltà soprattutto nel fare aria ed ecco che subentrano le exstrasistoli ho spesso qualcosa che mi preme al lato sinistro subito sotto la costola, dopo molto ci riesco e mi sento meglio, altre volte a stomaco vuoto sento che devo fare aria e uguale dificilmente riesco fiato corto, affaticamento, e riesco a fare poco sport e pochi sforzi perchè mi sento affaticato e subentrano a volte le exstrasistoli forse perchè ci penso, secondo lei è tutta una questione ansiosa?
un'altra cosa dottore a volte quando mi sento questo ho come se mi tira qualcosa in un punto dell'addome, non sò se lo stomaco o pancia come un nervo che tira lungo il cuore fino a sotto il collo e queste cose compaiono tutte insieme, quando mi succede sento come se il cuore rallenta e batte con forza, poi si assesta, cioè non dovrei ma a volte penso che mi stia per capitare qualcosa di "strano" per favore piu chiarirmi un pò le idee? la ringrazio dottore aspetto una sua risposta :) cordiali saluti
[#4] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
L holter che lei riporta è normale
I disturbi che lei riferisce potrebbero essere messi in relazione a problemi gastoesofagei ma non cardiaco
Arrivederci
Cecchini
[#5] dopo  
Utente 282XXX

Iscritto dal 2012
ok dottore la ringrazio... se posso tre domande veloci:
non c'è quindi bisogno di ecg sotto sforzo visto che durante l'affaticamento avverto questi battiti forti e fastidiosi???
un'altra causa di questi battiti non veloci ma che battono con molta forza li avverto durante una forte emozione soprattutto quando mi trovo in qualche situazione particolare che mi faccio prendere dal nervosismo/timore, lei pensa che possa essere anche un fatto ansioso scaturito probabilmente dai nervi che sfocia sullo stomaco e cuore?
è possibile che tutto questo sia stato causato dall'ingerimento di due cocktail alcolici e quindi sia stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso?anche pechè il mio medico curante all'inzio aveva detto che avevo un'intossicazione credo alimentare, accompagnata dalle forti extrasistoli fastidiose (diagnosticate da me) perciò probabilmente stavo cosi male... dotore la ringrazio con tutto il cuore, buon lavoro e buone cose.
[#6] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
In realta se legge la mia prima risposta le ho ho consigliato un ecg sotto sforzo ed un holter, anche se penso che lei non abbia particolari problemi
Arrivederci
Cecchini
[#7] dopo  
Utente 282XXX

Iscritto dal 2012
dottore la ringrazio comunque non vorrei sembrare insistente e ipocondriaco, ma ho per sentito dire sò che le exstrasitoli sono benigne e sono localizzate in posizione sopra ventricolari, quando si localizzano invece a carico dei ventricoli possono essere la spia di una malattia cardiaca; è possibile che io abbia non sò una miocardite o pericardite date le exstrasistole e disagi vari??? la prego mi chiarisca un pò le idee, sono una persona ansiona ma agisco con criterio quando conosco l'entità di qualcosa che mi riguarda, quindi non mi sembra chiaro dato i miei disagi, ad ogni modo non voglio fare il saputello, ma lo chiedo soltanto perchè ho questa preoccupazione...grazie dottore buone cose :)
[#8] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Ascolti, e' bene che lei spenga il computer ed eviti di andare a girovagare su internet per avere la conferma di essere un malato di cuore.
Lei ha soltanto 48 stupide extrasistoli ventricolari che non hanno alcun significato.
Detto questo la saluto
[#9] dopo  
Utente 282XXX

Iscritto dal 2012
dottore senta mi scuso se ho dato l'impressione di aver messo in discussione la sua professionalità non mi permetterei mai e mi fido pienamente di lei...tutta la mia preoccupazione era dovuta solo all'ignoranza a riguardo...ad ogni modo vorrei porle un'ultima domanda: date queste exstrasistoli che non hanno nessun significato posso comunque svolgere qualsiasi attività fisica agonistica, ad esempio sollevamento pesi o altro??? dottore buone cose, buon lavoro e soprattutto grazie davvero tanto :)
[#10] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Puo fare cio che vuole. La pesistica tuttavia è l attivita fisica che fa peggio a qualsiasi cuore, anche al piu sano
Arrivederci
[#11] dopo  
Utente 282XXX

Iscritto dal 2012
ah non lo sapevo!!! quindi credo che lo trascurerò un pò e punterò più sulla corsa e ciclismo! sà dirmi qualche sport svolto sempre nel migliore dei modi adatto all'attività cardio oltre al nuoto??? svolto in maniera molto leggera la pesistica ha sempre gli stessi risultati sul cuore??? ribadisco che non è una fissazione, ma un modo per saperne di più a riguardo e svolgere un'attività benefica...grazie dottore buona giornata :)
[#12] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Lo,sport migliore per il cuore sono il cammino, la corsa leggera , il nuoto e la bicicletta sempre senza sforzi eccessivi e prolungati
Arrivederci
[#13] dopo  
Utente 282XXX

Iscritto dal 2012
grazie dottore buona giornata :)
[#14] dopo  
Utente 282XXX

Iscritto dal 2012
salve dottore, potrei sembrare assillante ma non sò con chi parlare di questo mio dubbio: premetto che miracolosamente le mie exstrasistoli fastidiosissime sono sparite del tutto, non ne ho e avverto nessuna più da circa 1 mese e mezzo...e lo stomaco e intestino stanno molto meglio e mangio di tutto...il disturbo che vorrei essere chiarito è che la mattina dopo essermi alzato avverto una leggera tachicardia e un pò di affaticamento che dopo un pò di tempo va via e che prima di andare a letto avverto il mio battito, non sò come spiegarle ma come se sentissi dei colpi nei timpani e al petto ma privo di tachicardia, cioè battiti normali...oggi ho fatto 10 minuti di ciclette, ad un certo punto ho cominciato ad avvertire i battiti al collo e al petto, e ho notato che stavo faticando e avevo almeno 2 battiti al secondo, alchè faticavo un pò nel respirare e mi sono disteso ma più che altro per la velocità e forza con cui il cuore pompasse ma non per la "stanchezza"...io vorrei sapere se tutto questo è scaturito da ansia o c'è qualcosa che va rivisto in me...ho cominciato a fare sport da poco e prima ero piu allenato ma non capisco perchè se eccedo nel fare un pò di sport dove richiede piu movimento e tenacia io mi sento in questo stato...la causa è il mio cuore non la fatica...sembra tutto stia sfumando pian piano, poi anche perchè questi battiti li avverto quando sono nervoso, litigo, ho un rapporto sessuale, mi eccito troppo ecc... io vorrei solo un chiarimento, la prego è vero ci sono persone che hanno dei problemi seri però la cosa che mi assilla è che pur sapendo di star bene e non aver niente mi sento in questo stato senza pensarci senza fisse sembra assurdo!!! perciò escludo l'ansia a priori...la ringrazio dottore
[#15] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Se lei ha rilevato 2 battiti al secondo significa che ha presentato un tachicardia a 120 battiti al minuto, il che è normale se stava pedalando..
Eventualemnete esegua di nuovo un holter cardiaco, dato che il primo era normale
Arrivederci
Cecchini
[#16] dopo  
Utente 282XXX

Iscritto dal 2012
si vabbè lo sò ma non è la quantità dei battiti che mi infastidisce, ma il modo in cui li avverto...cmq andrò prossimamente da un cardiologo per fare due chiacchiere e mi farò visitare voglio solo sapere se devo preoccuparmi di qualcosa??? o non sò dosare lo sport oppure è solo una fase che sto passando??? grazie dottore buon lavoro
[#17] dopo  
Utente 282XXX

Iscritto dal 2012
salve dottore sono un ragazzo di 24 anni, peso 65 kg e alto circa 1,85 cm. Tempo fa lasciai un post dove parlavo di vari disturbi spiacevoli subentrati in maniera misteriosa e improvvisa; sintesi: ero preoccupato delle mie exstrasistoli ventricolari fino a 1 anno fa che mi perseguitavano da circa 2 anni (io credo per un problema gastrointestinale forse causa consumo di alcool) perchè era tutto accompagnato da affaticamento, digestione lentissima non riuscendo a fare aria e sentendomi gonfio, inappetenza, palpitazioni, Sensazione di avere il cuore in gola all’improvviso, e a volte i battivi rallentavano per un pò avvertendo una sorta di blocco nella zona petta/stomaco quando facevo uno sforzo, quando mi alzavo all'improvviso o la mattina presto, e durante la digestione, tutto aumentava quando arrivava sera, inoltre non riuscivo a fare sport, agitarmi e affaticarmi nei rapporti sessuali, anzi a volte ero preoccupato che potesse peggiorare dato l'accellerazione dei battiti, della forza e dalle exstrasistoli e non riuscivo; tutto questo mi "sbandava" psicologicamente, mi provocava stress ma ero serenissimo, nel senso non ero depresso.......feci la gastroscopia, colonscopia, holter, ecocuore, elettrocardiogramma ed esame della tiroide nulla di questo dava una spiegazione a ciò che avevo e i dottori dicevano che poteva essere lo stress e l'ansia...confesso di essere un ragazzo ansioso ma solo al momento in cui avverto qualcosa di esistente e non fantastico nel farmelo venire, o probabilmente non essendone consapevole, inconsciamente opprimeva il mio essere. Così abbandonai l'alcool e avevo già smesso di fumare, premetto che non prendo caffè...ricominciai a fumare e drasticamente smisi 1 anno fa, forse la coincidenza ma miracolosamente non mi sono piu venute anche se ogni tanto faccio 2 tiri...Ora avverto invece a volte quando sono nervoso o mangio fuori orario: palpitazioni, ho degli scatti improvvisi dietro il collo, forse i muscoli, mi è capitato di urinare piu volte nel giro di poco tempo a causa di preoccupazioni, avverto a volte uno sfarfallio tra l'addome e il petto come se il sangue circolasse infastidendomi in un punto, senza exstrasistoli, spesso mi sento un forte fastidio allo stomaco di conseguenza mi turba e a lungo andare mi rende anche nervoso, se mi agito, mi spavento o mi trovo in una situazione tesa il mio cuore non accellera ma rallenta e pompa piu forte e mi da un forte peso, come se tutto avesse a che fare con i nervi...sembra che tutte le cose che prima scaricavo su altro ora ricadono sul mio cuore e ho timore che possa essere turbato, danneggiato e tutto questo pericoloso per la mia salute, vorrei un chiarimento se è possibile, grazie mille dottore :)
[#18] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Gli esami che ha riportato sonomperfettamente normali e pertanto non vedo motivi di preoccupazione.stia lontano dall alcool perche comporta danni irreversibili al cervello ed al cuore
Ha solo 25 anni, ci pensi
[#19] dopo  
Utente 282XXX

Iscritto dal 2012
lo farò, grazie mille dottore buona giornata :)