Utente 268XXX
Salve a tutti e grazie anticipatamente a chi puo' darmi una risposta..
Mia madre ha 76 anni..ma è sempre stata una donna attivissima e lucida, nonostante i vari acciacchi dovuti all'eta'..
nelle ultime 2 settimane è caduta pero' 2 volte (in casa), apparentemente nulla di grave per fortuna, ma stava cambiando..tendeva ad addormentarsi mentre parlavamo, era debolissima e aveva sempre sete..cosi', il 20 dicembre l'abbiamo portata al pronto soccorso, e li' dopo vari accertamenti (tac al cranio negativa)ci hanno detto che ha una carenza di sodio, potassio e magnesio, e due fratture dovute alla caduta, ecco perche' era cosi' dolorante..l'hanno ricoverata in un piccolo ospedale di Roma per ristabilirla..ci hanno detto che non aveva comunque niente di grave..in pochi giorni in effetti, dopo una flebo di sodio e di calmanti (toradol, zofran,e contramal)sta tornando come "nuova", si annoia a stare a letto tutto il giorno, vuole tornare a casa.. solo che..sara' la mia impressione,ma la vedo "strana", nel senso che dice cose un po' insensate, e credetemi, non è da lei..stamattina ad esempio, mi ha detto che questa notte sono entrati dei ladri nella stanza dove si trova insieme ad altre 2 donne..mi sono poi informata e non era vero..forse l'ha sognato? poi si sbaglia su cose piccole, per es invece di dire BUON NATALE mi ha detto "buon ferragosto", o sbaglia a chiamarmi col nome di mia sorella..e cosa piu' grave, mi ha detto che in ospedale le hanno tolto il lexotan e mi ha chiesto di andare in farmacia a comprarlo,cosi' ho chiesto all'infermiera come mai l'avessero tolto e lei mi ha risposto che lo danno a mia madre tutte le sere alle 22! mia madre insiste che non è vero..insomma cose cosi',che viste da una donna che è sempre stata il ritratto della lucidita', impressionano..deve fare ancora il doppler tsa e poi potra' uscire.. ma lei vuole firmare e farlo privatamente..premetto che ricorda benissimo molte cose, ci si puo' parlare tranquillamente e ci riconosce tutti..ma quando accadono questi piccoli episodi non so che pensare..è il caso di preoccuparmi? o sono le medicine e le terapie che la confondono? grazie a chi avra' avuto la pazienza di leggere fino in fondo!

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Con gli ovvi limiti di una valutazione a distanza,
ritengo che prima della dimissione potrebbe essere utile
un'accurata valutazione specialistica neurologica delle capacità cognitive.

Cordiali Saluti