Utente 884XXX
Buonasera,

ad agosto 2012 mio marito ha eseguito uno spermiogramma+spermiocoltura da cui è emersa " oligospermia con astenoteratozoospermia; leucospermia." oltre che un infezione da escherichia coli.
Dopo una cura antibiotica di 10 giorni con un unico antibiotico al secondo spermiogramma+coltura il responso fu "astenozoospermia" e l'infezione, anche se in quantità minore, c'era ancora ed ha seguito una seconda cura più forte con 2 antibiotici per 20 giorni.
Dopo questa seconda cura alcuni sintomi che lamentava (leggero bruciore, getto dell'urina scarso, sensazione di vescica ancora un po' piena) ma che non collegava all'infezione gli sono spariti.
A breve dovrà eseguire un 3° spermiogramma e la mia domanda è: l'infezione può essere la causa della morte degli spermatozoi? L'infertilità è reversibile?

A ottobre 2007 e giugno 2008 rimasi incinta spontaneamente, la 1a gravidanza finì in aborto mentre la seconda andò bene, possibile che anche allora ci fossero problemi?

Grazie per la risposta.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,
la presenza di globuli bianchi in quantità significativa allo spermiogramma può essere legata causalmente sia ad alterazione di parametri seminali che a una ridotta fertilità. Diverse sono le strategie per potere identificare eventuali microorganismi responsabili (tamponi uretrali, etc), ma ancor prima è importante che suo marito sia valutato da un Andrologo che lo visiti e proponga gli accertamenti e le terapie più idonee, se ciò non è stato ancora fatto.
[#2] dopo  
Utente 884XXX

Iscritto dal 2008
Grazie per la risposta dottore,
siamo stati visti da un andrologo, il quale ci ha dato la seconda cura che ha tolto i fastidi di mio marito.
Purtroppo non gli abbiamo chiesto se l'infertilità è reversibile o meno una volta curata l'infezione.

Lei potrebbe dare una risposta a questo mio quesito?
Grazie
[#3] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
E' possibile, ma non sono in grado (e non ritengo possa esserlo nessuno) di dare una risposta certa alla sua domanda.
[#4] dopo  
Utente 884XXX

Iscritto dal 2008
Grazie per la sua cortese disponibilità.