Utente 980XXX
Salve, sono un uomo di 36 anni, ed e circa un anno che ho dolori al pene più o meno circa 4 giorni al mese. Sono stato da due uologi, che mi hanno entrambi diagnosticato una prostatie dovuta allo stress e al fatto che faccio il rappresentante e sono sempre in auto. Premetto che ho fatto esami del sangue urinocultura urine, ecografia, markes tumorali spermiogramma e spermicuultura e i risultati sono sempre stati buoni. I dottori mi hanno sempre detto he e una prostatite, e quando mi viene il dolore devo prendere antinfiammatori ( oki ) antibiotici per circa 18 gg (Levoxacin 500 ) e integratori sprin prost.Le mie perplessità sono queste, ma non si toglierà più questo fastidio, cosa posso fare per risolvere il problema definitivamente,per non prendere sempre medicinali e se può essere imputato ad un addome pendulo diagnosticatomi alcuni anni fa da un ortopedico dopo una tac, dicendomi che non avendo gli addominali sviluppati potevo avere oltre che dolori di schiena anche nelle parti basse.Vorrei risolvere il problema, ma sembra che quando vado dall'urologo prende la cosa sotto gamba mentre io vorrei andare a fondo perche questo fastidio mi rende molto nervoso. Vi ringrazio anticipatamente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signbore,
mi permetta di suggerirle alcuni rimedi vecchi come Noè: metta sulla seduta dell' auto un coscino a ferro di cavallo, e magari lo metta su ogni seduta che trova, in maniera tale cjhe la prostata non soffra delle suvccussioni dell' auto. Poi utilizzi thè verde (fare infuzo a 70°C) e miele di castagno, eviti thè nero, caffè, alcoolici, piccanti, insaccati, cioccolata, sovrappesoe e vita sedentaria. Non perda il contatto con i colleghi e vedrà che sistema.