Utente 283XXX
salve,
mi chiamo Marco ho 28 anni e volevo un consulto su quello che mi sta capitando negli ultimi anni. quando avevo circa 7 anni ho avuto un trauma per la morte di mio zio causa infarto.questo fatto mi ha fatto conoscere a quell'età questa malattia,e ho avuto il vizio di controllarmi giornalmente il cuore per paura venisse anche a me una cosa del genere. non ho mai avuto problemi al cuore col passare degli anni,se non delle rare palpitazioni fino a dimenticare questa mia "abitudine" di toccarmi il cuore,ma 2 anni fa mi è venuta per la prima volta un attacco di panico (ripensando ancora agli infarti) con tachicardia,vertigini e sudorazione. al pronto soccorso non avevano notato nulla di anomalo dicendomi appunto che s trattava d'ansia e paure. ma dopo qualche mese fino ad ora che mi è tornata la paura di avere un'infarto, si è aggiunto un'altro sintomo stranissimo che si presenta non sempre,delle vibrazioni al cuore forti che durano pochi secondi,non provocano dolore ma fanno molta paura,mi fanno agitare e perdere il controllo per un'attimo. guardando online forse mi pare possano essere extrasistole,ma la cosa strana e che riesco a farle venire anche a comando oltre che quando meno me l'aspetto: se penso alla vibrazione e mi concentro sul battito,questa arriva forte .e dall'ultima visita di 2 anni fa che non mi controllo,dite che è sempre l'ansia e paura dell'infarto (dato che se ci penso mi vengono queste vibrazioni e palpitazioni,il petto lo sento gonfio come un blocco),o è meglio un'altro controllo al cuore? se so per certo che è tutto nella mia testa riesco a calmarmi di piu. inoltre volevo sapere se è davvero possibile alimentare personalmente al proprio cuore queste strane vibrazioni per la paura di avere un infarto.per le cure vorrei evitare medicinali per paure di effetti collaterali,ma vorrei provare erbe naturali che ancora non ho mai preso per riuscire sempre da solo ad affrontare queste mie paure.so solo che sto vivendo davvero malissimo col pensiero "ma e il mio cuore che puo avere un'infarto o un arresto cardiaco improvviso, o è tutto nella mia testa?".posso davvero essere a rischio di avere un infarto o arresto cardiaco se continuo cosi?
grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Penso sinceramente che lei abbia bisogno di un aiuto psicologico o psichiatrico dal momento che la sua qualita' di vita appare scadente, cosi com'e' attanagliato da queste preoccupazioni.
Le erbe non servono mi creda, occorre mettersi in mano ad uno specialista.
Arrivederci
cecchini
[#2] dopo  
Utente 283XXX

Iscritto dal 2012
grazie per la risposta gentile dr.Cecchini.
cercherò il miglior aiuto possibile alla mia situazione,sono stufo anche io di pensare a queste cose e di godermi la vita come tutti.il fatto e che ci penso ogni volta sento cose strane all'interno del petto. un'ultima domanda:lei pensa che dato che i sintomi al cuore sopracitati mi vengono,sopratutto le vibrazioni che mi spaventano (che avvengono al lato sinistro del petto),io non abbia in qualche modo danneggiato qualcosa al cuore e mi consiglia un'altro controllo generale da un cardiologo o se l'ansia e la paura puo generare questi sintomi spaventosi e rivolgermi solo ad uno psicologo.in ogni caso voglio uscirne assolutamente.
grazie ancora
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Ilei non ha danneggiato niente. Lei ha bisogno di una terapia psichiatrica.
Non può andare avanti così.
Arrivederci
Cecchini