Utente 279XXX
Salve a tutti vi espongo il mio problema: più o meno da questo settembre ho notato degli ingrossamenti linfonodali nel collo, ne conto 3 o 4 di cui uno più grande degli altri. Non sono visibili superficialmente, infatti si notano solo alla palpazione, molto mobili, e non particolarmente duri. Il fatto è che dopo 2 o 3 mesi ne ho individuato un altro a livello toracico appena sopra il capezzolo destro e un altro a livello inguinale sempre al lato destro in più ne individuo 2 (uno per lato) sopra la clavicola che ribadisco non sono visibili in superficie, ma non so se sono io ad averli notati dopo o si siano ingrossati insieme a quelli del collo. Dato che non tendevano a tornare a dimensioni normali, sono stato, la scorsa settimana, dal medico di famiglia che mi ha prescritto un antinfiammatorio che prendo da 3 giorni ma ancora non apprezzo effetto alcuno. Premettendo che sono un tantino ipocondriaco e dato che dalle mie scarse conoscenze derivanti da tre anni di medicina so che le cause possono variare da infezioni a processi metastatici vi chiedo come si può escludere gli ultimi, e nel caso quali possano essere altre cause. Aggiungo che a novembre ho donato il sangue e dalle analisi non è risultato niente che riguardasse valori dei globuli bianchi non nella norma e nessun altro valore alterato. Quindi: a cosa può essere dovuto? Scusare per il disturbo e grazie in anticipo per la disponibilità.
[#1] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
8% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Le suggerirei,

condividendo le ampie rassicurazioni già fornitele dal dr. Catania
http://www.medicitalia.it/consulti/Medicina-interna/319913/Formazioni-collo-formazioni-collo

se può servire a rasserenarla,
di effettuare la ricerca degli anticorpi contro CMV ed EBV,
tra le più comuni cause di linfoadenopatia.

Cordiali Saluti