Utente 168XXX
Cari medici vi sembreró blasfemo ma nel mio caso è così a me smettere di fumare mi ha causato una grave impotenza con libido azzerata.
Spesso si dice che fumare rende impotenti eccetera eccetera.
Io fumavo dalle 10 alle 15 sigarette al giorno fino a 1 settimana fa ed avevo delle prestazioni sessuali di tutto rispetto facevo sesso dalle 4 alle 5 volte settimanali con anche qualche doppietta nei giorni buoni.
Buone erezioni mattutine insomma stavo come una pasqua.
Malauguratamente una settimana fa un mio amico mi porta in un negozio a comprare una sigaretta elettronica con liquidi a base di nicotina come sostituto più salutare della sigaretta.
Lui di punto in bianco ha smesso e non ha accusato nessun tipo di problema è passato da 25 sigarette giornaliere alla sigaretta elettronica.
Altri miei amici stanno fumando questa sigaretta elettronica quasi fosse una moda contagiosa ed hanno ridotto nel giro di una settimana da 30 a 4 sigarette.
A questo punto io non volevo sentirmi da meno di loro e mi son detto ce la posso fare anchio forse veramente sta sigaretta elettronica è l'invenzione del secolo.
Effettivamente qualcosa fa attutisce un po' la voglia di fumare nel momento peró in generale stó male.
La libido è il mio termometro psicologico.Se sto bene e sono rilassato sessualmente sono vogliosissimo se invece sono nervoso ansioso eccetera mi serve solo per pisciare nel vero senso della parola.
Già 2 anni fa avevo provato a smettere di fumare per 1 mese e mezzo e la libido si era azzerata un calvario vero e proprio.
Ben conscio dei danni del fumo non potevo barattare la mia vita sessuale per una vita grama da impotente nervoso assumendomi il rischio di perdere anni di vita ma almeno godermi quelli che mi restavano.Quindi ho reputato il fumo come male minore sono tornato a fumare e mi è tornata l'anima la voglia di vivere ecc...
Ora per via della sigaretta elettronica ci ho riprovato pensando che assumendo nicotina non avrei avuto i problemi del primo tentativo.
Invece no la nicotina non sembra darmi quella soddisfazione che cercavo nelle sigarette comincio a credere che non si l'unica sostanza che crea dipendenza anzi mi viene da pensare che nelle sigarette ci siano altre sostanze che creano molta più dipendenza della nicotina stessa.
Fatto stá che da 1 settimana esatta sono nervoso dormo male e mi serve solo per pisciare.
Esattamente da quando ho abbandonato le sigarette tradizionali e sono passato a quelle digitali sará un caso ???
Io davvero non voglio tornare a fumare ma non voglio nemmeno vivere da malato per morire da sano?
Il dubbio è che la nicotina che stó usando è troppo bassa e qundi stó soffrendo una fase d'astinenza.
Che fare in questa situazione complicata ?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,
ovviamente come ben sa il fumo e le sostanze chimiche in esso contenute possono determinare una dipendenza psicologica che può ripercuotersi anche sulla sfera sessuale. In queste situazioni una volta sospeso l'utilizzo è bene non avere fretta ed aspettare che tali effetti scompaiano definitivamente. Se si necessita di un recupero più rapido della funzionalità erettile è bene contattare in diretta un andrologo.
[#2] dopo  
Utente 168XXX

Iscritto dal 2006
La ringrazio per la sua celere risposta.
Le stó chiedendo qualcosa che probabilmente esula dal suo campo di competenza ma forse lei potrebbe comunque essermi d'aiuto qualora riuscisse a chiedere a qualche collega con una qualche dimestichezza sulla sigaretta elettronica che a mio parere potrebbe essere un'ottimo prodotto se peró venisse utilizzata con metodi più scientifici soprattutto per quel che riguarda le dosi da assumere e non lasciata agli esperimenti di chi la utilizza.
Mi spiego meglio.I liquidi variano da nicotina zero a 6mg/ml 9mg/ml 12mg/ml 16mg/ml 18mg/ml e così via in alcuni casi fino a 36mg/ml.
Considerando che io fumavo in media una quindicina di Marlboro Light da 0,6 mg l'una teoricamente assumevo 0,6 x 15=9mg giornalieri.
Quindi facendo i calcoli della serva dovrei assumere 1ml a 9mg/ml...
Purtroppo in rete è difficile reperire studi validi in merito ma è opinione diffusa che tramite vaporizzazione molta nicotina vada dispersa c'è chi dice il 50% e chi addirittura dice l'80% quindi il rischio che io ne stia assumendo molto meno del necessario è alta.
Poi temo anche che la nicotina non sia l'unica sostanza alcaloide derivante dal tabacco che crea dipendenza anzi si dice che altre sostanze siano potenti inibitori delle monoamino ossidasi (I-MAO, IMAO) questo cocktail instaurerebbe una dipendenza mostruosa.
Vabbè ritornando alla sigaretta elettronica mi piacerebbe sapere da qualche medico quanti millilitri e a quale concentrazione nicotinica dovrei e potrei assumere per riuscire a scendere più gradualmente?
Mi piacerebbe sentire l'opinione di qualche suo collega che magari ne fa o ne ha fatto uso.
Ripeto che io fumavo da anni una quindicina 15x0,6 mg di Marlboro Light...
[#3] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Gentile utente,
nell'attesa della rispsota di qualche collega che abbia esperienza diretta credo che in queste situazioni più che il dosaggio sia necessaria una notevole forza di volontà.