Utente 161XXX
Egregi Medici,

ho una macchia rosa sul dorso.

Misura 2 x 0,5 cm, è ovale, leggermente ruvida rispetto alla pelle circostante, non prude e non è molto in rilievo.
In questo momento non ho altre manifestazioni cutanee né sintomi di alcun tipo.

La dermatologa mi ha detto che potrebbe trattarsi di pitiriasi rosa, ma le è difficile dirlo con una macchia sola: se ne dovessero comparire altre potrebbe fare un quadro più preciso.
Attendiamo dunque l'evoluzione.

Da quello che ho capito non è comunque una malattia grave, ma vorrei sapere se può essere confusa con malattie più serie... Carcinomi, cose di questo tipo.

Vorrei inoltre sapere se è contagiosa e se – siccome stupidamente ho toccato la macchia e poi mi sono toccata gli occhi – devo usare degli accorgimenti per me e per i miei cari.

Grazie mille.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giulio Sonego
24% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2012
È impossibile e scorretto anche solo immaginare una diagnosi senza visitare accuratamente il paziente. Posso solo dire tanto per parlare che l'atteggiamento della dermatologa, dalla sua sommaria descrizione della lesione, sia corretto. Salvo le dovute eccezioni, in linea di massima, è difficile confondere una pitiriasi rosea di Gibert con un carcinoma cutaneo. Mentre nella fase iniziale, come giustamente asserito dalla collega, la pitiriasi rosea può essere confusa con diverse altre patologie come per esempio un eczema o una micosi. La pitiriasi rosea in ogni caso è una patologia comune, innocua, non contagiosa, che insorge generalmente una sola volta nella vita e si risolve spontaneamente. Le consiglierei di affidarsi con serenità alla sua dermatologa.
[#2] dopo  
161269

dal 2016
Egregio Dottore,

la ringrazio infinitamente per la risposta; comprendo l'impossibilità di esprimere un parere medico attraverso internet, tanto più in una scienza come la dermatologia.
Purtroppo lo stesso internet mette a disposizione anche la descrizione delle peggiori malattie... e alle persone impressionabili come me dovrebbe essere preclusa la navigazione.
Ho comparato le immagini della pitiriasi rosa con la mia lesione ed è abbastanza somigliante, ma anche il carcinoma basocellulare sembrerebbe simile anche se, evidentemente, all'occhio di uno specialista sono cose completamente dissimili.
Detto questo, la macchia non ha subito, in questi 4 giorni, modifiche e non ne sono ancora comparse altre.
Vorrei sapere se, per la sua esperienza, è possibile che la pitiriasi rosea si manifesti con una sola chiazza, magari anche in una percentuale minima di persone.
Inoltre la pelle in quella zona è ruvida e vorrei sapere se posso applicare una crema non medicinale, ma almeno emolliente, ad esempio quella che uso per le mani, questo perché l'aloe vera al 98% mi fa arrossare la macchia ulteriormente.
Grazie infinite.
[#3] dopo  
Dr. Giulio Sonego
24% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2012
Gentile paziente, capisco la sua cortese replica. Internet in effetti mette a disposizione molti strumenti di informazione che una volta...ai tempi miei...ci sognavamo. E, in qualche modo, da un senso di "onnipotenza" e ci da la sensazione di poter avere una "facile" risposta ad ogni nostro quesito. In alcuni casi è vero, in molti altri no. In medicina molto spesso non è facile neanche ad un esperto professionista, dopo una accurata visita, fare una corretta diagnosi. Si immagini quanto difficile e delicato possa essere un giudizio "via internet". Sopratutto nel campo della dermatologia che si basa prevalentemente sulla valutazione "diretta". Sicuramente il campo della telemedicina e così anche della tele dermatologia, sta facendo passi da gigante e rappresenterà nel prossimo futuro uno strumento di importanza fondamentale. Per il momento, come dicono a Roma, va preso "con le pinze". Così come è "normale" che comparando immagini simili di patologie diverse Lei possa concentrarsi su quella più grave. Mi ricorda quando studiavo sui libri patologia medica o patologia chirurgica e somatizzavo, mi sentivo, la maggior parte delle malattie, sopratutto quelle peggiori.... È normale...
In sintesi il mio consiglio personale è di avere un buon rapporto col suo specialista, di comunicare con lui, di "sfruttarlo", non solo in modo asettico per la visita di per se stessa, ma anche per comunicare un dubbio, per avere un chiarimento ecc. Per tornare, con i limiti....noiosamente da me ripetuti, ai suoi dubbi, ritengo Lei debba stare tranquilla. La pitiriasi rosea è una malattia, oltre che assolutamente benigna, bizzarra come andamento. A volte si manifesta con pochissime chiazze, a volte con moltissime; a volte c'è una esplosione di lesioni, altre volte passa diverso tempo tra una lesione e l'altra. Spesso è asintomatica, altre volte è un po' pruriginosa. Sono sicuro che, dopo un capodanno che le auguro favoloso, la sua dermatologa la tranquillizzerà e le chiarirà gli ultimi dubbi.
Ancora tanti auguri.
[#4] dopo  
161269

dal 2016
Gentilissimo Dottore,

non so esprimerle la mia gratitudine per la sua risposta chiara, esaustiva e rassicurante nel senso che, qualunque problema dermatologico possa essere il mio, esiste sempre una medicina capace di "seguire" le persone, anche con il dialogo. Certamente seguirò il suo consiglio di rivolgere alla mia dermatologa tutti i quesiti e i dubbi ai quali erroneamente cerco risposta attraverso fotografie di malanni, su internet, che poi invece mi spaventano ancor più.
Comprendo anche che la pitiriasi possa essere una malattia capricciosa, ma se fortunatamente non è grave, attenderò con pazienza che passi; in ogni caso sono d'accordo con la dottoressa di rivederci a breve per una diagnosi più chiara.
Le porgo, di cuore, moltissimi auguri, ringraziandola ancora.