Utente 283XXX
Buona sera, ho 52 anni e da qualche giorno esattamente da giovedi ho dei problemi a raggiungere un'erezione completa e duratura, fino due giorni prima andava tutto bene come sempre, La cosa si nota anche la mattina appena sveglio, ho si un'erezione ma non consistente come nei giorni precedenti. La mia compagna mi dice di stare tranquillo e di non pensarci che secondo lei è solo questione di stress/ansia. Le posso dire che da qualche mese a questa parte sto attravesando un periodaccio, mia figlia ha perso il lavoro dopo 4 anni di apprendistato, nesuno se lo apettava, io all'eta di 51 dopo 30 anni ho cambiato attività e sto ancora imparando a gestire la nuova. Mi rivolgo a Lei per un consiglio, vista anche la mia età, vorrei solo sapere se devo preocuparmi, o cosa mi conviene fare.
Mi scuso se mi sono dilungato, ringraziandola anticipatamente le porgo un cordiale saluto

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,una defaillance o un periodo di calo della resa sessuale è plausibile ad ogni età,per cui non bisogna allarmarsi ed esercitare la fantasia con scenari foschi.E' corretto,invece,approfittare dell'episodio sfavorevole,per prenotare una visita andrologica di controllo per poter avere una diagnosi andrologica ed una prognosi circa il futuro benessere sessuale.Aldilà degli aspetti psicogeni e delle contingenze negative,proprie o altrui,va sempre ricordato come la disfunzione erettile debba essere sempre considerata una possibile spia di una patologia di carattere sistemico (ipertensione,diabete etc.).Cordialità.