Utente 273XXX
Salve a mia moglie in gravidanza all' ottavo mese le e' stata diagnosticato in ospedale
una cardiopatia dilatativa con fe ad appena il 25 per cento .

Attualmente dopo 2 giorni dalla nascita della bima e' stata portata in cardiologia per farla drenre in quanto e' ancora gonfia d'acqua ed ha frequenti palpitazioni BPM 130

la pressione e' buona
L situazione e' molto grave ? l'unica speranza e' il trapianto ?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
101860

Cancellato nel 2013
La cardiomiopatia peripartum è rara (1 caso ogni 1500-15.000 garvidanze) ma ovviamente non da sottovalutare.
I cardiologi sanno come trattare lo scompenso cardiaco che deriva dalla bassa funzionalità della contrazione del cuore. In meno del 10% dei casi si deve ricorrere al trapianto.
State sereni.
Cordiali saluti