Utente 153XXX
Spett.li esperti di medicina Italia vi invio questa email per avere delle rassicurazioni riguardo l'utilizzo della pasta madre. Ormai da molto tempo è ritornato in voga l'utilizzo del lievito madre per la preparazione di molti prodotti da forno. Trattandosi di un "lievito" che si può produrre solo in casa vorrei sapere se si incorre in dei rischi nell'autoprodurre pasta madre (naturalmente premetto che l'igiene nel produrla deve essere al primo posto). Parlo del rischio che batteri patogeni tipo E. Coli o peggio C. Botulino vadano a contaminare la pastra madre creando tutti i problemi del caso. Lo chiedo perché molte persone utilizzano questa pratica con soddisfazione e sembra che si utilizzi anche a livello industriali (panettoni, pandori, ecc...). Siccome si tratta di una simbiosi tra lieviti selvaggi e batteri la paura non é mai poca. Vi risultano casi in letteratura di intossicazione da batteri provenienti da pasta madre?
Come possiamo produrla in tutta sicurezza?
Vi ringrazio anticipatamente per le possibili risposte.
[#2] dopo  
Dr. Mario Corcelli
56% attività +56
4% attualità +4
20% socialità +20
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
nessun problema, perchè lieviti e i batteri lattici che entrano in gioco nella fermentazione per la produzione della pasta madre non sono patogeni

l'importante è osservare una scrupolosa igiene per impedire la contaminazione di germi patogeni
a cominciare dalla corretta igiene e pulizia dei recipienti e al lavaggio accurato delle mani o eventualmente dei guanti;
osservare un'adeguata conservazione del prodotto nell'attesa del suo uso;
molto consigliabile l'uso di una mascherina naso-buccale, per impedire che i germi del cavo orale vadano a contaminare il prodotto

buona serata
[#3] dopo  
Utente 153XXX

Iscritto dal 2010
Mi scusi ancora se la disturbo per questi quesiti "futili". Per quanto concerne la preservazione della pasta madre, è corretta la pratica della conservazione nel frigorifero di casa insieme agli altri alimenti? Naturalmente in un barattolo di vetro ermetico e magari coperto da una ulteriore pellicola trasparente.Inoltre in molti documenti che ho trovato su internet ho potuto leggere che all'interno della pasta madre vi può essere la presenza di varie tipologie di Candida e Weissella. Il problema che in tutti questi articoli si parla di quest'ultimi miceti e batteri come utili alla fermentazione e non dannosi per la salute. Ed è per questo motivo che mi rivolgo a voi medici per fare chiarezza su questi argomenti, anche perché l'utilizzo della pasta madre è assai diffuso. Una Sua/Vostra risposta potrebbe aiutare tante persone a chiarire la situazione. Comunque sia la/Vi ringrazio per l'interessamento.