Utente 260XXX
buonasera,un anno fa ho avuto un episodio di orticaria ed angioedema con ricovero di una notte sooto controllo perchè dopo aver mangiato una pizza e preso un antiinfiammatorio mi si è gonfiata la lingua ed il corpo ricoperto di ponfi.
dopo una notte sotto cortisone ed antistaminico mi è passato ma da quel giorno ogni tanto mi succedono queste reazioni sia dopo aver mangiato che anche a digiuno(ad esempio il 27/12/2012) mi sono alzata al mattino,ero a digiuno ed ho avvertito prurito alle mani e alla fronte e poi un paio di minuti ho avuto reazione di orticaria curata con deltacortene 25mg.la sera avevo pranzato con sole patate lesse ed un pezzetto di stracchino.
Durante quest'anno ho fatto come indagini Rast alimentari con ricerca IgE specifiche su pannello di 49 alimenti con risultato <0.10 quindi negativo come ha diagnosticato il medico,intolleranza al lattosio e glutine sempre negativo,ho eseguito colonscopia=negativa,Gastroscopia=negativa;eco addome =tutto ok;esami fegato,bile,pancreas=tutto normale.
Gentilmente la mia domanda è la seguente,se dagli esami tutto risulta apposto neppure un allergia,da cosa possono essere scatenate queste mie reazioni,visto che il mio medico dice trattarsi di allergie alimentari.Mi è stato diagnosticato sindrome da colon irritabile ma secondo il mio medico non interferisce con queste mie reazioni.
Ci sono degli esami più approfonditi per capire a cosa potrei essere allergica perchè il mio dubbio è che si scatenano anche a stomaco vuoto.
In un anno sono diminuita di 20 Kg perchè ho paura di mangiare qualsiasi cosa che possa darmi reazione,potrebbe sempre gentilmente e sempre nelle sue possibilità darmi qualche suggerimento?
La ringrazio anticipatamente per la risposta e porgo cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Gentile utente,
l'assenza di una relazione causa-effetto con uno o più alimenti già escluderebbe la genesi allergica delle manifestazioni descritte; la negatività dei test la confermerebbe.
Forme croniche di questo tipo sono da considerarsi spontanee e come tali devono essere indagate e gestite. Di fatto, poi, la Sua malattia (che verosimilmente meriterebbe un trattamento cronico) ne ha generata un'altra: «In un anno sono diminuita di 20 Kg perchè ho paura di mangiare qualsiasi cosa che possa darmi reazione».
Mi chiedo pertanto se abbia mai fatto una visita immuno-allergologica.
Saluti,
[#2] dopo  
Utente 260XXX

Iscritto dal 2012
Buongiorno,grazie per la sua veloce risposta,il primo episodio di "allergia l'ho avuto a dicembre 2012 e su indicazione del pronto soccorso che mi aveva ricoverato ho eseguito visita dall'allergologo il quale lo stesso mi ha prescritto le indagini RAST per la ricerca delle Ige specifiche,che hanno dato risultato <0,10.
Gentilmente le chiedo se forse è il caso di ripetre la visita ed eventuali test allergologici non solo sugli alimenti ma anche su pollini,conservanti ed altro?
queste mie reazioni, eventualmente, non hanno nulla a che vedere con l'intestino ed eventualmente la digestione visto che mi è stata diagnosticata piccola ernia jatale ed gastrite?Esiste una forma di allergia da stress,come si manifesta?e se si può essere il miocaso
ci sono esami che potrei fare per escludere la mia " forma di allergia"?
La ringrazio per la sua cortese attenzione e porgo cordiali saluti.
[#3] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Inizialmente aveva detto di avere avuto un primo episodio «un anno fa» (dicembre 2011?).
Bisognerebbe vedere se il RAST era esaustivo per gli alimenti consumati ma soprattutto se effettivamente esiste una relazione tra il consumo di certi alimenti ed eruzione cutanea - che invece sembra del tutto improbabile dato che Lei ha già detto che le manifestazioni descritte «si scatenano anche a stomaco vuoto».
Per tale motivo Le consiglio prima di tutto una rivalutazione allergologica.
Saluti,
[#4] dopo  
Utente 260XXX

Iscritto dal 2012
Grazie mille,seguirò il suo consiglio eseguendo un'altra visita allergologica,comunque se non ho interpretato male la sua risposta le mie reazioni "diciamo allergiche" non sono dovute necessariamente dagli alimenti ma possono essere scatenate da un'altro fattore?
La ringrazio molto per la sua disponibilità e porgo cordiali saluti.
[#5] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Potrebbe anche trattarsi di eruzioni spontanee.
Saluti,
[#6] dopo  
Utente 260XXX

Iscritto dal 2012
Buonasera,mi scuso per non aver risposto prima,ho letto la sua risposta e cita eruzioni spontanee,cioè reuzioni che non hanno nessuna causa,che si curano al momento con cortisone e di cui non se ne può cercare neppure la causa,quindi se questo fosse il mio caso non sapendo da cosa vengano scaturite non saprei neppure da cosa dovrei stare attenta?
Ho letto anche un suo articolo riguardante l'allergologia molecolare da lei pubblicato il 13/11/2011,potrebbe essere indicata per il mio caso?
Premetto che l'articolo l'ho trovato molto interessante e mi è piaciuto molto.
La Ringrazio ancora per la sua disponibilità, e porgo cordiali saluti:
[#7] dopo  
Utente 260XXX

Iscritto dal 2012
Mi scusi mi sono dimenticata di chiederle una mia curiosità,l'allergia agli acari o microbi della muffa posso dare come reazione allergica orticaria ed angioedema?
mi scusi ancora e grazie.
[#8] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
L'approfondimento "molecolare" risulta utile (ed è spesso consigliabile) nel caso in cui si sospetti/dimostri la genesi allergica del Suo problema; al contrario, non lo è se si tratta di eruzioni spontanee.
Acari e muffe come allergeni "inalanti" non possono sostenere orticaria e/o angioedema.
Saluti,
[#9] dopo  
Utente 260XXX

Iscritto dal 2012
Grazie mille,un ultima cosa ho sentito parlare di allergia al nichel,una domanda il nichel no è un materiale presente ad esempio nella biggiotteria?il mio medico ha detto che ad esempio le cipolle lo contengono e questo può dare allergia,per sapere se uno ne è allergico si deve testare l'allergia al nichel o agli alimenti contenenti il nichel?
Cordiali saluti.
[#10] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
La "pista" nichel a mio avviso non è percorribile.
Saluti,
[#11] dopo  
Utente 260XXX

Iscritto dal 2012
Grazie per il suo tempo che mi ha dedicato,mi è stato utile per chiarirmi i miei dubbi e come da suo consiglio ho provveduto ad una rivalutazione allergologica per capire meglio da cosa possa dipendere il mio problema.La ringrazio ancora e porgo cordiali saluti.
[#12] dopo  
Utente 260XXX

Iscritto dal 2012
Buongiorno dottore,volevo chiederle due cose se possibile (nell'attesa di effettuare visita allergologica) quando ho effettuato test per intolleranza alimentare di ricerca IgE- Rast stavo assumendo il Lansoprazolo 30 mg,mi chiedevo se questo medicinale può influire sui risultati? Eventualmente ci sono medicinali che influiscono sui risultati?
Per secondo ho letto che ci sono vari test che a volte danno come risultati falsi negativi o positivi,tra quelli che ho letto qual'è il più affidabile?
Ricerca IgE-Rast ; Prick test ; patch test ; ricerca IgG metodo Elisa ;oppure quelli che propongono le farmacie?
La ringrazio anticipatamente per la sua attenzione,mi scuso se la disturbo ancora e le porgo distinti saluti.
[#13] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Il lansoprazolo non interferisce.
Dosaggio IgE, prick e patch sono tutti test affidabili, purché il risultato sia interpretato correttamente dal medico.
Saluti,
[#14] dopo  
Utente 260XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio moltissimo,cordiali saluti.
[#15] dopo  
Utente 260XXX

Iscritto dal 2012
Buongiorno dottore scusi se la disturbo gentilmente volevo chiederle se i miei disturbi si possono attribuire ad un eventuale intolleranza al lattosio e lattulosio,da quando ho avuto questi episodi di orticaria ho effettuato solo test per ricerca IgE specifiche-rast ed test per intolleranza al glutine,può essere il caso di effettuare il test anche per il lattosio e lattulosio o una presunta allergia non è collegabile con i miei sintomi?
La ringrazio anticipatamente e mi scuso se la disturbo nuovamente.Cordiali saluti.
[#16] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
L'intolleranza al lattosio non provoca mai orticaria né angioedema.
Se mi permette, dal Suo modo di "procedere" si percepisce la volontà di giungere a un'autodiagnosi. Un buon allergologo (che Le ho consigliato nelle mie prime repliche, già oltre due settimane fa) Le farebbe risparmiare molto tempo.
Saluti,