Utente 508XXX
ottore mi perdoni se la disturbo ancora al bilancio di 15 mesi il pediatra ha sentito un soffio cardiaco al mio bambino e mi ha detto di fare un ecocardio, lui dice solo per scrupolo, perchè di sicuro è una cosa fisiologica, perchè sempre secondo lui altrimenti si sarebbe sentito prima, cosa nn accaduta?? è davvero così? fino a giovedì non starò tranquilla.Per il resto il bambino sta bene anche la pressione arteriosa è buona ed è un bimbone di 13 kg e 400 e 81 cm di altezza. Il curante ha giustificato il fatto che nn si sentiva prima all'ipotesi che molto spesso scaturiscono inseguito a febbri alte , tossi stizzose, stitichezze.Posso avere il suo parere? e soprattutto posso stare tranquilla.

P.S. anche alla mia promogenita a 5 mesi lo sentì e l'eco ha dato la diagnosi di soffio innocente e di cuore sano.

Grazie buona serata

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Davide Ventre
40% attività
8% attualità
16% socialità
SONCINO (CR)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Salve,
avete già fatto l'ecocardio? Immagino in ogni caso che il responso sia identico a quello della sorella, anche perchè è una condizione molto frequentemente riscontrata nei bambini, anche adolescenti, che poi scompare crescendo.
Ci faccia sapere.
[#2] dopo  
Utente 508XXX

Iscritto dal 2007
si dottore , come ha detto Lei eco tutto ok, proprio come con la sorella, tra l'altro il soffio è proprio uguale. grazie per la risposta e scusi se ne approfitto ma ho un dubbio che non c'entra niente con il soffio, se un bimbo cade o batte la testa, e sulla cute non c'è nulla ne lividi ne bozze ne tantomeno tagli o altro, può esserci cmq il rischio di trauma cranico?? mi perdoni per la domanda che sembra stupida ma sono una mamma ansiosa. grazie se mi potrà rispondere saluti maria
[#3] dopo  
Dr. Davide Ventre
40% attività
8% attualità
16% socialità
SONCINO (CR)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
mah...forse sarebbe più opportuno che a questa domanda rispondesse un pediatra.
Dal canto mio le posso dire che i bambini più sono vivavi più si "infortunano" e, ahimè, la testa è la parte del corpo più colpita. Se ogni bambino che batte la testa (a meno che non sia ancora in fasce e quindi con le fontanelle aperte, o che cada da un'altezza di più di un metro a testa in giù) dovesse essere sottoposto a radiografie, magari a TAC, avremmo fra 10 anni tutti bambini grandicelli RADIOATTIVI ;).
Solitamente, comunque, è normale che una "botta" da caduta non si riesca a visualizzare subito, ma magari il giorno dopo. E' sempre meglio in ogni caso intervenire con del ghiaccio sulla parte "colpita", per ridurre al minimo il rischio di ematoma.
Quando iniziare a preoccuparsi? Se il bambino a seguito della caduta (anche dopo qualche ora) accusa delle vertigini o vomita anche lontano dai pasti, o ha segni neurologici non altrimenti spiegati (e questi sono motivi validi per andare al pronto soccorso a fare una TAC).
Saluti, e stia tranquilla...
[#4] dopo  
Utente 508XXX

Iscritto dal 2007
grazie dottore, un caro saluto.maria