Utente 283XXX
Salve.Sono un ragazzo di 21 anni,ho avuto un rapporto orale omosessuale, occasionale e non protetto,sia da attivo che da passivo,ma in entrambi i casi senza eiaculazione.Vorrei sapere quali rischi corro,ed eventualmente quali esami devo fare,dove,se a pagamento e se con prescrizione medica.Sono molto poco informato sul da farsi per le analisi, vorrei potermi togliere ogni dubbio,e stare quindi più tranquillo.Vi ringrazio molto per l'aiuto.
[#1] dopo  
Dr. Silvia Suetti
36% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
Gentile ragazzo,

Lei fa bene ad informarsi: la disinformazione sulle malattie sessualmente trasmissibili difatti, comporta il più alto rischio di contrarre malattie infettive.

Per ciò che riguarda i rapporti sessuali di tipo orale passivo ed attivo le MST più comuni possono essere:

1. Sifilide
2. Gonorrea
3. Condilomatosi (HPV)
4. Herpes

Pertanto, come vede, gli esami sierologici, soprattutto delle prime fasi di malattia servono a ben poco: direi che lei dovrebbe - in caso di ulteriori dubbi o lesioni di qualsiasi genere (papule, esulcerazioni, lesioni vescicolari, placche tonsillari in primis) rivolgersi all'esperto specialista di queste malattie quale appunto il Venereologo.

carissimi saluti e mi raccomando: attenzione al futuro e soprattutto rapporti protetti sempre ed in ogni caso.

[#2] dopo  
Utente 283XXX

Iscritto dal 2013
Grazie mille.Ho appena preso un appuntamento dal venereologo per la prossima settimana,in modo da poter stare più tranquillo.Non ho tuttavia i sintomi sopra descritti,e sono passati dall'incontro 15 giorni. E' ancora troppo presto,forse,o posso stare un po' più tranquillo?Ciò non toglie che andrò a farmi visitare.
Non ho capito una cosa però:cosa intende quando dice che gli esami sierologici delle prime fasi servono a ben poco?Ci sono degli esami che potranno farmi stare più tranquillo,anche,nel caso fosse,nella prima fase?
Il venereologo potrà prescrivermi lui quali esami fare?Perché sono uno studente fuori sede,e non ho il medico di base a firenze.Inoltre,sono gratuiti questi esami?
[#3] dopo  
Dr. Silvia Suetti
36% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2010
Sì, Gli esami sierologici nelle prime fasi di malattia possono risultare anche negativi ma stia sicuro che il suo venereologo riuscirà non solo visitarla ed escludere eventuali situazioni, ma anche prescriverle le migliori analisi nei tempi adeguati quindi nessuna ansia.
Ancora saluti
[#4] dopo  
Utente 283XXX

Iscritto dal 2013
Mi è stata molto d'aiuto,davvero grazie mille e grazie anche per la tempestività delle risposte!