Utente 276XXX
Salve, è da ieri mattina che provo dolore e bruciore al pene, e praticamente da ieri che dopo l'erezione il pene non torna molle come prima, nel senso l'erezione diminuisce il pene torna giù e diventa molle, ma le dimentisioni non tornano come sempre, come ho sempre avuto per tutta la vita il "pene molle".
Leggendo su internet ho letto del priapismo, ma parlano comunque di erezione prolungata ma questa erezione intende anche il pene "non eretto" ma che semplicemente non torna alle dimensioni normali?
Grazie mille

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

il suo dolore, bruciore al pene potrebbe dipendere da varie cose e quindi è necessario un consulto specialistico per chiarire da cosa deriva. Non centra il priapismo che invece è una erezione dolorosa perchè molto prolungata, segua il consiglio ed eventualmente ne parli prima al suo medico di base.

Un cordiale saluto
[#2] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

lasci perdere il "priapismo" e, come spesso ripeto da questo sito e vista la sua "giovane" età, approfitti di questo "disturbo", per conoscere finalmente, se non ancora fatto, il suo andrologo di fiducia.

Impari dalle sue compagne e dalle donne che la circondano che sicuramente, alla sua età, già conoscono il loro o la loro ginecologa.

Un cordiale saluto.
[#3] dopo  
Utente 276XXX

Iscritto dal 2012
Grazie delle risposte, forse ho sbagliato ad esporre la domanda, che non era tanto sul dolore ma sul fatto che ormai è da 3 giorni che praticamente il mio pene da "molle" non torna alle solite dimensione ma rimane più "grosso" a cosa può essere dovuto questo?
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

tutto quello che ci scrive conferma la necessità da parte sua di sentire in diretta un bravo andrologo.

Non perda altro tempo prezioso e, sentito il suo andrologo, poi ci riaggiorni.

Ancora cordiali saluti.
[#5] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Segua i consigli del dott. Beretta e si confronti con lo specialista.
[#6] dopo  
Utente 276XXX

Iscritto dal 2012
Sicuramente andrò da un andrologo ma nel frattempo vi chiedo, questo sintomo a cosa può essere dovuto? E' un sintomo che deve far preoccupare?
Ovvio che non sto chiedendo di farmi una visita a distanza, sto semplicemente chiedendo delle ipotesi e dei pareri su un sintomo, non una diagnosi..
[#7] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
nel suo caso solo vedendolo direttamente è possibile fare ipotesi, ecco perchè sia io che il dr. Beretta insistiamo sulla visita.