Utente 284XXX
una mia amica ha subito un trauma sull'occhio,un leggero pugno e ora a distanza di 3 ore ha la pelle intorno all'occhio nera,un'ematoma e l'occhio sembra normale ma dice di non vedere nulla,puo capitare veramente una cosa del genere????
[#1] dopo  
Prof. Luca Iacobelli
24% attività
0% attualità
0% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2010
Buonasera, certo puo' succedere. Un trauma dell'orbita puo' provocare un semplice danno esterno che si manifesta con un ematoma, che ha soltanto un significato estetico, ma anche seri danni alla retina tipo edema o distacco, ed al nervo ottico ( otticopatia traumatica). Esistono anche rari casi in cui l'ematoma esterno, se imponente, posso causare una compressine del nervo ottico dall'esterno. Andra' quindi ben studiato e ben seguita da uno specialista oculista per instaurare al piu' presto l'eventuale terapia. A presto
[#2] dopo  
Utente 284XXX

Iscritto dal 2013
oggi non risultano miglioramenti e in più si è manifestata un'emicranea..
[#3] dopo  
Utente 284XXX

Iscritto dal 2013
ora mi chiedo è suggestione o magari non è vero che non ci vede,perchè muove gli occhi in contemporanea e se illuminato la pupilla si ristringe
[#4] dopo  
Dr. Vincenzo Pagliara
24% attività
0% attualità
12% socialità
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2011
Non penso proprio che sia suggestione, purtroppo. Il fatto che la motilità oculare sia normale e che i riflessi pupillari siano presenti non esclude affatto un problema al fondo oculare. In un trauma che interessa l'occhio e l'orbita, l'ematoma è il problema più evidente ma meno grave. E' indispensabile una visita oculistica per una diagnosi precisa ed una terapia appropriata, che potrebbe essere piuttosto urgente. Le ipotesi diagnostiche sono le seguenti: edema retinico di Berlin (è un versamento che si forma all'interno dell'occhio e che offusca la visione, che di solito tende a riassorbirsi senza gravi esiti), distacco di retina (molto più grave, da operare quanto prima, per il rischio di perdere la vista), foro maculare (un grave danno della parte centrale più importante della retina), otticopatia traumatica (una compressione del nervo ottico), cataratta post-traumatica (ipotesi meno probabile, per l'entità del trauma, e perchè sarebbe evidente il colore biancastro della pupilla). In conclusione, è il momento di agire: una visita oculistica (eventualmente al pronto soccorso) per una diagnosi precisa e l'eventuale terapia.
Vincenzo Pagliara