Utente 284XXX
Dal mese di Agosto 2012 nei primi due giorni di vacanza un forte dolore alla base del cranio mi ha immobilizzato a letto poiché nessun antidolorifico era efficace. Poi passava nel giro di 4 o 5 ore. Non me ne sono preoccupata fino ad una settimana dopo calcolando però che il dolore e indolenzimento rimanevano sempre. Pensai ad un cambiamento d'aria da Roma in Toscana. Poi una mattina mi alzai di nuovo con questo dolore forte e anche spingendo con le dita sulla parte mi faceva ancora più male. In farmacia mi chiedono se soffrivo di pressione alta ma faccio presente che ne soffrivo ma di pressione bassa avuta sempre all'età di 25/30 anni e di non essermene più preoccupata in quanto non mi dava problemi di spossatezza come un tempo. Ma una volta misurata ho scoperò che la mia pressione toccava 180/90 e subito mi sono recata in ospedale che con una flebo di diuretico mi ha riportato il valore alla normalità. Ho deciso da sola di iniziare una cura di pasticche di aglio secco ma non mi ha aiutata, almeno una volta a settimana avevo degli sbalzi di pressione per la quale mi accorgevo appunto dal dolore forte alla base della cranio sinistra o destro come un dolore della cervicale (avevo paura) ho però escluso poiché ora non ne soffro piu da quando prendo una pasticca prescritta dalla mia dottoressa per abbassar la pressione che ho iniziato a prendere da 3 settimane e che non avrei voluto prendere (ho avuto paura!)prima di un vero controllo completo da uno specialista cardiologo di Roma che spero voi mi indicherete.Avevo percepito anche durante lo stesso periodo un indolenzimento alla gamba sinistra. Mi chiedo se fosse quel dolore a provocarmi l'aumento di pressione o l'inverso. L'ecodoppler al collo non ha prodotto risultati ho solo scoperto di avere un arteria che ha una curva congenita. Illuminatemi sono abbastanza preoccupata!grazie in anticipo!!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Il tipo i dolore che lei ha presentato non ha niente a che vedere con i albori pressori chelei ha riportato.
Ovviamente é opportuno che lei curi la sua ipertensione ( portando i valorinalndi sotto di 125/75 mmHg) e che riduca anche il peso corporeo.
Per ciò che riguarda il Doppler arterioso al quale si riferisce, non vedo motivo di preoccupazione
Arrivederci
Cecchini