Utente 170XXX
Buongiorno ho 32 anni, due anni fa mi sono sottoposto ad un intervento di circoncisione da allora ho forti dolori al glande nei rapporti sessuali e questi dolori non mi permettono di avere un erezione duratura...a chi devo rivolgermi? basta qualche pomata contro l'ipersensibilità o devo sottopormi a qualche tipo di intervento chirurgico (che eviterei volentieri).

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

innanzitutto sarebbe importante sapere se si tratta di dolori o di forte fastidio, infatti l'ipersensibilità del glande normalmente determina una sorta di fastidio, ma non dolore. Se così fosse, normalmente tale sintomo svanisce nel corso dei mesi, poiche la mucosa del glande si adatta alla nuova situazione, ma poichè nel suo caso ancora non è avvenuto, dovrebbe confrontarsi con lo specialista che valuterà quale terapia sia più opportuna.

Cordialità
[#2] dopo  
Utente 170XXX

Iscritto dal 2010
Grazie domani provvederò a parlarne con il mio medico di famiglia poi mi rivolgerò ad uno specialista...direi che è più un fastidio fortissimo...e continuo...può influire sull'erezione?
[#3] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
può influire negativamente riducendo l'erezione stessa.

Ancora cordialità
[#4] dopo  
Utente 170XXX

Iscritto dal 2010
mi sono rivolto ad un urologo per un consulto, il quale dopo una visita, dicendomi che è tutto nella norma, ha ipotizzato che il dolore sia dovuto ai trasmettitori del dolore recisi durante l'intervento, prescrivendomi delle vitamine (che non sono servite a nulla) e dicendomi di provare con lyrica per un mese...appurato che le vitamine non sono servite a nulla e lyrica per ora penso di non utilizzarla...che mi consigliate? non ho un erezione completa come prima dell'intervento e non tiene l'erezione...dopo poco...k.o.
Scusate per i termini poco medici ma non so come spiegare il problema...attendo una vostra risposta...premetto che in passato ho sofferto di depressione per un annetto (in forma leggera, curata senza farmaci ma con aiuto piscologa) so che rientra tra le eventuali cause di impotenza
[#5] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
aspetti che la dolorabilità svanisca e se la sua disfunzione erettile continuasse ad essere presente deve consultarsi con lo specialista per valutare se esistono cause organiche.

Cordialitàf
[#6] dopo  
Utente 170XXX

Iscritto dal 2010
Grazie per la celere risposta, con tutta la buona volontà...sono passati 3 anni dall'operazione...è normale che avverta ancora dolore? devo aspettare ancora? sinceramente penavo che non ci volesse tutto questo tempo...anzi me lo auguravo...
[#7] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
non è normale ma da questa postazione non siamo in grado di aiutarla, mentre lo specialista visitandola le dirà come procedere.

Cordialità
[#8] dopo  
Utente 170XXX

Iscritto dal 2010
Aggiornamenti ho consultato un andrologo che dopo una visita mi ha prescritto una pomata a base di lidocaina da mettere prima di ogni rapporto sessuale per togliere il dolore dovuto alla ipersensibilità del glande...secondo lui il tutto è dovuto al fatto che non è mai stato esposto all'esterno visto che per 30 anni è rimasto coperto...
Provata la pomata...non è risultata miracolosa...a parte il bruciore che mi provoca quando la metto...l'effetto è un erezione di 2 minuti poi il pene torna a riposo....ho fissato un nuovo appuntamento con lo stesso andrologo...volevo chiedere...di cosa si può trattare? come agire? sinceramente non vorrei a 32 anni prendere qualche pillola miracolosa...anche perchè prima funzionava tutto per il meglio...grazie
[#9] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
non ho ancora capito che diagnosi le ha fatto, se usa un anestetico "NASCONDE" IL SINTOMO DI Dolorabilità MA NON RISOLVE IL SUO PROBLEMA .

Ancora cordialità
[#10] dopo  
Utente 170XXX

Iscritto dal 2010
Diagnosi,se si può definire tale, è che la parte che è sempre stata coperta ora essendo scoperta è più sensibile e deve ricrearsi uno strato meno sensibile, per questo mi è stato prescritto un anestetico. Oggi ho un ulteriore visita, vi terrò informati...grazie
[#11] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Bene, quando vuole ci faccia sapere.

Ancora cordialità
[#12] dopo  
Utente 170XXX

Iscritto dal 2010
Visita effettuata, la linea tenuta è che la zona è ipersensibile, la pelle è delicata ed ha esfoliazioni nella zona del glande per cui due volte al di Gentalyn crema e 10 minuti prima di ogni rapporto emla crema, e 30 minuti prima cialis 5mg....sinceramente il tutto mi trova perplesso invece di affrontare la causa del problema lo si tampona con un anestetico e con il cialis per mantenere l'erezione....ho 32 anni...devo iniziare e continuare tutta la vita con cremine e pastigliette? prima della circoncisione ero "attivo" e felice...e senza dolore ne bruciore...
[#13] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
da questa postazione più di così non sono in grado di aiutarla se non consigliarle un altro consulto.

Cordialità
[#14] dopo  
Utente 170XXX

Iscritto dal 2010
Ho effettuato un altro consulto, l'andrologo mi ha prescritto un tonico da prendere 10 giorni al mese, per tre mesi dal nome se ben ricordo SENSITIVE BLUE, inoltre mi ha prescritto vista da una dermatologa, la quale mi ha diagnosticato una candidosi a livello del glande che sto curando secondo prescrizione con detergente intimo specifico, esoina e canesten crema....ora visto che la candidosi mi è stato detto nasca da problemi a livello intestinale,,,vorrei sapere se le altre patologie che in questi mesi mi sono sorte possono essere riconducibili allo stesso fattore scatenante...in ordine di tempo emorroidi di secondo grado che tutto non sono guarite nonostante cura con asacol supposte e pomate, calcoli renali che fortunatamente sono stati espulsi, e per ultima una micosi inguinale che sto curando con fucidin la mattina e travocort la sera ( che non sembra avere risultati, potrei provare con canesten cosa è meglio?)...insomma sinceramente vorrei risolvere tutto una volta per tutte...grazie
[#15] dopo  
Utente 170XXX

Iscritto dal 2010
Si può inoltrare questo mio post a medici con altre specializzazioni in modo da non intasare il forum con le mie richieste ed avere un quadro completo della situazione? Grazie
[#16] dopo  
Utente 170XXX

Iscritto dal 2010
Dimenticavo una volta completa la cura con il tonico, a fine settembre, dovrò sottopormi ad analisi del sangue e ormonali...scusate ma con così tanti problemi e farmaci qualcosa mi dimentico nel rendicontare...grazie
[#17] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.le utente

segua le cure degli specialisti, mentre per i problemi proctologici e dermatologici si deve rivolgere direttamente ai colleghi di questo forum, riformulando le domande nelle singole specialità.

Ancora cordialità