Utente 239XXX
Salve, vi scrivo per aiutarmi a decidere cosa fare.
A 25 anni mi fu diagnosticato un varicocele di terzo grado al testicolo sinistro e mi fu detto di fare accertamenti per verificare la fertilità, mi fu anche detto che non sarebbe stato necessario operarsi.
Dovetti trasferirmi a Milano per motivi di lavoro, e durante l'anamnesi il medico curante mi disse, visionando i referti dell'ecografia con ecodoppler, di sottopormi ad intervento il prima possibile.
Ho viaggiato molto per lavoro da allora, e ora sono nuovamete a Milano e, avendo una compagna, si parlava della possibilità di avere figli tra qualche anno.
Mi è sembrato giusto ripormi il problema sul da farsi.
Oltre ad un consulto di tipo medico, mi chiedevo dal se un intervento di questo tipo possa essere passato dal servizio sanitario nazionale, dato che, quando fui visitato nella mia città natale, mi furono chiesti circa 3000€ per l'intervento, una cifra non proprio bassissima per le mie tasche.
Cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,il varicocele ha una diffusione pari a quella delle emorroidi e non tutti coloro i quali sono portatori di emorroidi...si operano.Non ci trasmette alcun dato circa gli esami seminali eseguiti che,assieme all'esame obiettivo,assurgono ad elementi decisivi per una indicazione chirurgica o sclerosante per curare il varicocele.Tali interventi si possono eseguire in regime di convenzione con il SSN.Ne parli con il medico di famiglia e ci trasmetta l'esito degli esami citati e della visita andrologica aggiornata.Cordialità.