Utente 284XXX
Buongiorno dottori,
la mia domanda è semplice, ho fatto di recente sesso (vaginale e orale) con una prostituta ed il preservativo da lei messomi non ha coperto completamente il pene. Io non ci ho fatto caso ma ogni volta che lei me lo metteva non mi copriva totalmente, una metà del mio arto era scoperta. Lei non ha avuto secrezioni vaginali (almeno così credo) e non ho notato suo sangue sul mio pene, inoltre ho controllato e non ho trovato lacerazioni evidenti (ferite o taglietti) sul mio pene. La domanda è: se lei era infetta da HIV o affini, ha infettato anche me???
[#1] dopo  
Dr. Silvia Suetti
36% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
gentile utente

se per "affini" lei intende altre Malattie sessualmente trasmissibili non HIV, la risposta è si:
dalla sifilide alla condilomatosi all'herpes genitalis, il rischio è purtroppo presente anche in caso di protezione con preservativo, cui si raccomanda ad ogni modo l'uso esclusivo per proteggersi da HIV, epatiti e uretriti.

saluti cari e in caso di lesioni e dubbi persistenti contatti il venereologo.

[#2] dopo  
Utente 284XXX

Iscritto dal 2013
Buongiorno dottoressa, la ringrazio per la sua gentilezza e disponibilità.
Scusi anzitempo la mia insistenza ed il mio approfondire troppo l'argomento ma in precedenza non mi sono mai esposto così tanto; se insisto è solo per una mia paura.
Ho fatto una piccola ricerca al riguardo, ma essendo quasi completamente ignorante sull'argomento la prego di perdonare una eventuale imprecisione.
Durante il mio rapporto il glande non è mai stato scoperto dal preservativo ma non posso affermare con certezza lo stesso per il solco balano-prepuziale.
Dato che i veri rischi, a quanto ho appreso, sono per la mucosa del pene, ed
ipotizzando un eventuale contatto tra il mio solco balano-prepuziale con i fluidi corporei della ragazza (che a mio avviso non ci sono stati), posso essere stato infettato??? Mi riferisco sempre all'hiv perchè se non erro altre eventuali malattie possono essere curate.
Come e quando posso fare il test per l'hiv???
[#3] dopo  
Dr. Silvia Suetti
36% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2010
Esiste un rischio teorico in questi casi, impossibile da determinare in modo percentuale.

Utile come dico sempre, effettuare fra qualche settimana un controllo venereologico per l'esclusione di malattie sessualmente trasmissibili e per avere i migliori esami sierologici rispetto al caso specifico.

ancora cari saluti