Utente 284XXX
Buongiorno e complimenti per il sito.Sono un ragazzo di 27 anni,da un po' di tempo trovo difficolta' ad avvere rapporti sessuali con la mia ragazza.Mi spiego meglio,durante i preliminari raggiungo facilmente l'erezione,ma al momento della penetrazione mi capita di perderla molto velocemente e non riuscire a penetrarla.E nei momenti successivi è molto difficile,a volte impossibile,raggiungerla nuovamente,capita cosi' di concludere il rapporto con una masturbazione manuale in cui non ho nessun problema di erezione.A vostro parere potrebbe essere un problema psicologico dovuto ad ansia d aprestazione o un problema di natura fisica?dovrei sottopormi ad una visita andrologica?grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carla Maria Brunialti
40% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Succede. Nella masturbazione quasi sempre si funziona bene: ognuno si scegli le sue fantasie e i propri gesti.
Quandi hai a che fare con l'altro, specie di altro genere, si ha a che fare con un" "ALTRA" persona e con i suoi gusti, con un altro sesso e con le sue differenti caratteristiche.
La perdita dell'erezione al momento della penetrazione può essere dovuta.
- alla sostanziale differenza con la masturbazione
- alla assenza di contraccezione valida e dunque alla paura di uno o di ambedue dei possibili gravidanze indesiderate
- all'ambivalenza di fronte alla penetrazione: a 17 anni il petting sointo può essere più appagante della penetrazione
- a molti altri motivi psico-sessuali, competenza più del sessuologo clinico che dell'andrologo, considerato che il funzionamento estra vaginale è perfetto.

Non si angosci.