Utente 728XXX
Salve.
Sto da alcuni giorni avendo a che fare con una lesione della mucosa del glande che all'apparenza sembrerebbe dovuta ad una candidiosi.
D'altronde è sopraggiunta dopo l'assunzione di un antibiotico sistemico e questo mi ha sempre portato ad avere problemi di candidiosi genitale o delle zone ascellari ed inguinali.
Tuttavia stavolta il problema non viene risolto da alcun tipo di antimicotico che precedentemente avevo usato risolvendo:
daktarin pomata
gentalin vaginale
Ho anche assunto un'intera scatola da 10 pillole di diflucan 100mg 1 al mattino ed una la sera tuttavia il problema non è stato risolto.
Ho chiamato il medico di base che dietro consulenza di un collega urologo mi ha prescritto degli impacchi con acido borico al 3% ed applicazione di placentex.
Dopo tutto questo l'infezione appare totalmente refrattaria, procede indisturbata ed in una piccola porzione del glande si è approfondita è rosso sangue, molto dolorosa e lievemente sanguinante al contatto.
Inoltre sto avvertendo
Da 2 giorni, avverto in maniera crescente un fastidio nella zona della prostata, tuttavia la minzione non è dolorosa e procede normalmente.
Parallelamente alla suddetta infezione ho notato che nella pelle delle gambe mi stanno apparendo delle macchie rosso sangue che si espandono lentamente "a puntini" non dolenti ne pruriginose.
Ho però notato che vicino ad una di esse, sotto pelle, in un punto vicino alla lama tibiale è presente un piccolo bozzo dolente alla palpazione sopratutto se sono in piedi.
Nelle mani invece ho un'infiammazione sopratutto della pelle che ricopre le radici delle unghie.
La pelle appare screpolata e fragile tanto da lesionarsi al semplice sfregamento con un'unghia con conseguente lieve sanguinamento e forte dolore.

Ho incontrato ieri il medico di base che mi ha scritto un'impegnativa per una visita dermatologica urgente che stamattina ho fissato per lunedì.

Nell'attesa della visita tuttavia non riesco minimamente a stare tranquillo, sono preoccupato e vorrei avere delucidazioni in merito a cosa possa fare per alleviare il dolore a mani e zona genitale.
Mi scuso per la prolissità e ringrazio per l'aiuto.

Le differenze che riscontro riguardo l'apparente candidiosi genitale sono costituite nell'aspetto dei tessuti attaccati e distrutti di colore grigio-giallo e l'assenza di alcun odore riconducibile alla candida.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente
purtroppo impossibile capire cosa sta succedendo carico del suo Glande da una sede Telematica;
possiamo dirle che le ipotesi sono variabili e comprendono sia balanopostite di natura da identificare (Veda pure per approfondimenti sito www.balanopostite.it ) che situazioni di altra natura Che comprendono allergie da farmaco (come con eritema fisso da farmaco) ed ovviamente altre situazioni; nessuna ansia immotivata allo stato attuale;
programmi sicuramente la visita come fatto nella sede specialistica dermatologica Venereologica
Le invio molti cari saluti