Utente 261XXX
Salve, sono una ragazza di 26 anni e da qualche giorno soffro di tachicardia. Al mattino i battiti raggiungono le 110-115 pulsazioni.
Sono stata dal cardiologo che mi ha fatto la visita e l'elettrocardiogramma ed è risultato tutto nella norma. Mi ha riscontrato però la pressione un po' alta (150/95) e mi ha prescritto BISOPROLOLO DOC (1 cp al mattino). La pressione è tornata alla normalità; la tachicardia persiste, soprattutto al mattino; durante la giornata si stabilizza sulle 80-90 pulsazioni.
Nel frattempo sto aspettando i risultati delle analisi.
Da cosa potrebbe dipendere questa tachicardia?
Vi ringrazio per l'attenzione

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Può dipendere da molti fattori, quali. Ansia, un anemia, problemi tiroidei, fumo...
I valori di FC che lei riporta in terapia , tuttavia, non mi paiono preoccupanti
Arrivederci
Cecchini
[#2] dopo  
Utente 261XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio per la risposta tempestiva.
Cordiali saluti
[#3] dopo  
Utente 261XXX

Iscritto dal 2012
Mi scusi ancora per il disturbo. Volevo esporLe il problema che ho avuto questa notte: mi sono svegliata molto agitata con un senso di palpitazione sotto il seno sinistro e ho avvertito anche un lieve bruciore allo stomaco.
Questa mattina ho misurato la pressione (118/70) e avevo 135 pulsazioni al minuto.
Sono un po' preoccupata. Cosa può dirmi a riguardo?
La ringrazio
[#4] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Ne parli con il suo medico per valutare la opportunita' di eseguire un holter.
Tenga presente che il dosaggio di bisoprololo in un adulto dovrebbe essere almeno 5 mg al di.
Una blanda terapia ansiolitica penso che le gioverebbe.
Arrivederci