Utente 285XXX
Buongiorno,
alcuni giorni fa ho ingesrito involontariamente una lisca di pesce, l'ho sentita scendere quando ormai era troppo tardi per recuperarla. Ho avvertito due forti dolori all'altezza dell'esofago, probabilmente causati da "strisciate" al suo passaggio. Per un paio di giorni ho avuto fastidio e qualche dolorino, l'otorino al quale mi sono rivolta mi ha dato un antibiotico(Velamox 1gr.) e Gaviscol prima dei pasti e mi ha consigliato di andare al P.S. se non miglioravano i sintomi nel giro di tre giorni. Inoltre ha aggiunto che se si trattava solo di una brutta abrasione avrei continuato ad avvertire i sintomi per almneo 10 giorni. Per i due giorni successivi il fastidio era scomparso del tutto, per ripresentarsi poi nuovamente. Ora da due giorni ho gli stessi sintomi del primo giorno,sempre all'altezza dell'esofago. Al mattino quando mi sveglio non ho nulla ma il fastidio ritorna dopo colazione e perdura quasi tutto il giorno (migliora un po' con l'assunzione del Gaviscon).
Domando: che fare? non c'è altro modo se non la gastroscopia, come ha detto il dottore al quale mi sono rivolta, per vedere se la spina è ancora lì? i raggi non sarebbero sufficienti? Cosa potrebbe succedere nel caso in cui la spina fosse ancora presente e non venisse rimossa? è possibile che si "stacchi" da sola e finendo nello stomaco venga distrutta dai succhi gastrici? ovvero: nel caso sarebbe indispensabile levarla o potrebbe anche essere lasciata lì a seguire il suo corso?
Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Probabilmente la spina è gia' passata e non le dara' problemi, qualora persista il sintomo tuttavia la gastroscopia è l' unico esame che permette di porre diagnosi ed eventualmente rimuove il corpo estraneo.Prego
[#2] dopo  
Utente 285XXX

Iscritto dal 2013
Gentile dottore,
innanzitutto La ringrazio per la sollecita risposta.
Per quanto tempo è normale che persistano i sintomi che accuso?cioè, quanto aspettare ancora per fare un'indagine approfondita e avere una diagnosi certa?
Come dice lei probabilmente la spina è già passata e i sintomi che accuso sono solo dovuti alla brutta abrasione, ma comincio davvero a preoccuparmi visto che i giorni passano...Mi scusi quindi per le nuove domande ma è per regolarmi meglio e sapere come muovermi.
Ancora grazie.
[#3] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
L' indicazione dell' otorinolaringoiatra, ovvero una decina di giorni dall' ingestione, appare ragionevole.