Utente 285XXX
Buongiorno mi chiamo Tullio ed ho 28 anni .

Da due mesi circa ho un problema di disfunzione erettile .

Premetto che non ho mai sofferto per questo tipo di problema,

Ho utilizzato dei trattamenti anticalvizie interrotti appena si è presentato il problema

Minoxidil al 2 % da applicare due volte al giorno
Tisana di Radice di ortica che mi è stata indicata da un dermatologo come alternativa naturale alla finasteride con la funzione di impedire la trasformazione del testosterone in dht, Il dermatologo mi assicurava che entrambi erano privi di effetti collaterali.
Dopo circa un mese di assunzione dei due presidi sono scomparse le erezioni mattutine fino ad arrivare al deficit erettile attuale che persiste anche durante la masturbazione

L' andrologo che mi ha visitato sulla base di una conversazione durata pochi minuti
e guardandomi i genitali ha attribuito tutto a problemi psicologici. prescrivendomi il
Levitra al bisogno .per sbloccare (secondo lui) la testa .
Inoltre ha ritenuto inutili ulteriori esami vascolari .

Ho fatto i dosaggi ormonali che trascrivo di seguito ,

testosterone 4,50 (2,80-8,00)
testosterone libero 7,00 (8,69-54,69) *
diidrotestosterone 132 (155-533) *
fsh 3,00 (1,37-13,58)
lh 2,50 (1,80-8,15)
tsh-r 1,25 (0,25-4,20)
sex hormone binding globulin :25 (10-70)

La libido è molto bassa ed inoltre il pene mi sembra diverso anche a riposo , più piccolo ed il glande più chiaro di prima ,

Cosa molto singolare è che si è arrestata la caduta dei capelli nonostante la sospensione dei due prodotti e per di piu ho recuperato aree vuote sulle tempie e sul vertice della testa

Per questi motivi mi sembra difficile che il mio problema sia di natura psicologica e
vorrei chiedere un Vostro gentile parere al riguardo

Soprattutto se è possibile che gli effetti collaterali siano stati causati dal minoxidil o dalla radice di ortica
Volevo infine aggiungere che probabilmente ho sovradosato la radice di ortica ritenendola una innocua tisana ,

Saluti e Grazie per eventuali risposte Tullio








Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

da quello che scrive e dalle indagini inviate sembra che la "Tisana di Radice di ortica" che le è stata indicata sia un'ottima alternativa naturale alla finasteride e veramente capace di impedire la trasformazione del testosterone in dht.

Detto questo comunque ora, con le nuove valutazioni ormonali fatte, risenta il suo andrologo e con lui studi quale strategia terapeutica più mirata adottare.

Nel frattempo, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su queste tematiche, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche gl’articoli pubblicati sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184-erezione-fare.html ,

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1234-nuove-terapie-emergenti-trattamento-disfunzione-erettile-de.html .

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

dalla sua storia clinica e visti i dosaggi ormonali direi che il suo andrologo ha ritenuto correttamente anche un consulto psicosessuologico al fine di valutare l'effettiva necessità di affiancare una terapia psicologica di supporto. Quindi segua il consiglio e se fosse necessario ci faccia sapere.

Cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Fatta le indagini del caso e poi eventualmente anche la valutazione psicologica poi ci riaggiorni, se lo desidera.

Ancora cordiali saluti.
[#4] dopo  


dal 2016
Gentili dottori.
Grazie per la vostra risposta.
Oltre a suggerirmi di andare dall andrologo avete qualche opinione a riguardo del caso che ho descritto?
Io dall andrologo ci sono andato ed ho speso soldi solo per sentirmi dire di andarw dallo psicosessuologo.(che lavora nella stanza a fianco).
neanche le analisi del sangue mi aveva prescritto .ora che ho comunicato i dosaggi ormonali fayti di mia iniziativa Egli ritiene tutto nella norma ed inutile fare esami.

Quondi non so quali sono le indagini del caso da fare .
E' facile etichettare tutto come psicologico e lavarsene le mani.
a questo punto potevo andare .dal medico di famiglia che il levitra me lo dava lui.
Grazie comunque per i vostri consulti davvero molto utili
[#5] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
il suggerimento era di avvicinarsi allo psicologo, anche lontano dalla porta accanto al suo specialista, infatti fino a prova contraria la diagnosi di DE psicogena si fa per esclusione, e sia dagli esami che dall'anamnesi non sembrerebbe essere presente alcuna patologia organica.

Ancora cordialità
[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

se ha ancora dubbi sull'operato del suo andrologo, risentito il suo medico di fiducia, può sempre sentire una seconda campana poi, sulle potenziali ed eventuali indagini clinica da fare qualche suggerimento può trovarlo anche nell'articolo che le è stato già consigliato:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184/quando-l-erezione-e-d .

Un cordiale saluto e, se lo desidera, ci riaggiorni!

[#7] dopo  


dal 2016
buongiorno,

a circa 4 mesi dalla comparsa del deficit erettile nulla è purtoppo cambiato ,

un endocrinologo ritenendo i livelli di testosterone basso ha ritenuto utile una terapia di 3 iniezioni di testoviron depot 250 ml 1 fiala ogni 3 settimane , orr

ho eseguito il ciclo di iniezioni ma ancora nulla è cambiato .

Vorrei chiedere se Voi condividete la terapia datami da questo endocrinologo ,

e cosa posso fare almeno per indagare sulle cause del mio problema , dato che sembra che gli andrologi a priori con un paziente giovane emettano una diagnosi di de psicologica .

Vorrei aggiungere che prima di iniziare ad assumere il minoxidil avevo regolari spontanee e solide erezione anche al risveglio . ora anche a riposo il pene sembra diverso , a volte freddo come poco irrorato di sangue

Grazie Cordiali Saluti

[#8] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

da questa postazione, senza poter valutare la sua reale situazione clinica, non possiamo che ripeterle l'indicazione ricevuta: "se il sospetto principale che la caus adel suo problema sessuale sia di natura psicologica , è in quella direzione che deve portare i suoi passi!"

Ancora un cordiale saluto.
[#9] dopo  


dal 2016
grazie , ma avevo chiesto se ritiene condivisibile la cura con testoviron depot ,



[#10] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

se legge attentamente tutto quello che le abbiamo già scritto, capirà che è complesso condividere al 100% una terapia presa da altro collega mentre lei sembra insistere sulla possibile natura psicologica del suo problema, almeno come diagnosi fin qui postulata.

Detto questo poi la terapia indicatale rientra in quel complesso tema di considerazioni cliniche e terapeutiche in cui, pur non essendoci un chiaro motivo ormonale alla base del suo disturbo, si cerca di rompere un cerchio negativo dandole un farmaco che dovrebbe aumentare il suo desiderio sessuale ed in parte aiutare a risolvere anche il suo problema sessuale che sembra avere una importatnte genesi psicosomatica.

Cordiali saluti.
[#11] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore,

un problema erettile può insoregere a pazienti che fanno terapie per la calvizie e non. Focalizzarsi sui valori del testosterone e iniziare subito una terapia non mi sembra molto "corretto" tanto più se non si sono valutate le condizioni circolatorie del paziente e la sua risposta a test farmacologici.
Pensare che tre iniezioni di testoviron possano cambiare o spiegare le cose è abbastanza semplicistico.
In certi casi è utile lo studio delle erezioni notturne.
Io non sono molto propenso a Battezzare come "psicologico" un deficit erettile giovanile senza aver valutato appieno il problema anche se molte volte i fattori emozionali hannomil loro ruolo causale
Cari saluti
[#12] dopo  


dal 2016
Buongiorno ,

volevo segnalare che a quasi un anno dalla comparsa del mio problema di erezioni , sento un significativo miglioramento della situazione

Sto notando un graduale rientro alla normalità delle erezioni mattutine , ed anche più in generale delle erezioni spontanee durante la giornata .

Premetto che nonostante le indicazioni degli andrologi che mi hanno visitato in circa un anno ho fatto uso di Cialis soltanto una o due volte perchè il l mal di testa e il rossore diffuso al viso erano davvero insopportabili .

Non ritengo di aver avuto problemi di natura psicologica . Sono tuttora convinto che la DE mi è stata causata da uno dei due presidi anticalvizie utilizzati . o dalla concomitanza dei due .

Vorrei sottolineare che mi recai dal dermatologo inizialmente solo per un problema di forfora abbondante e che successivamente alla visita e al riscontro di un diradamente il dermatologo senza avvisarmi dei possibili effetti collaterali mi prescriveva il minoxidil e la radice di ortica , quest ultima in tisane abbondanti anche piu volte al giorno.

Vorrei chiedere a Voi gentili dottori se conoscete casi analoghi al mio e se data la situazione di miglioramento posso sperare in una guarigione totale anche sul lungo periodo .

Cordiali Saluti T.





[#13] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

le due sostanze, da lei indicate, non hanno un effetto collaterale di tale portata e addirittura una di queste ha un modesto effetto vasoattivo e, in un recente passato, fu valutato il suo utilizzo, come possibile terapia topica, per risolvere un problema erettivo.

Ancora un cordiale saluto
[#14] dopo  


dal 2016
Gentile Dottore , La ringrazio della Sua risposta ,

pur non essendo un medico mi permetto comunque di dissentire dalle Sue affermazioni .
Del resto molti specialisti andrologi , relativamente all' uso di vasodilatatori topici affermano con certezza che sono proprio questi a poter causare tali effetti collaterali ( del resto indicati anche sul foglio illustrativo )
Ed anche la piu' famosa delle enciclopedie online riporta la DE come primo e più grave effetto collaterale di chi fa uso di tali farmaci (si veda Minoxidil )

Cordiali Saluti
[#15] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

si rilegga bene il testo, nella versione italiana, della "più famosa delle enciclopedie online" e vedrà che il grave effetto collaterale scompare si dice infatti:

" Purtroppo gli interessi commerciali delle case farmaceutiche e la collaborazione di medici specialisti porta ad una mancanza di informazione e il paziente spesso non viene messo in guardia da potenziali effetti dannosi di tale farmaco [senza fonte].
Questo effetto collaterale è peraltro indicato sul foglio delle avvertenze del prodotto:
-ipotensione
-cefalea
-battito irregolare
-visione distorta
-dolore locale
-desquamazione
-acne
-transizione: viene utilizzato anche dalle persone transessuali FtM per favorire la crescita della barba. "

Come può vedere, pure lei, il "grave effetto collaterale" nell'elenco scompare!

Attenti sempre anche alle "famose enciclopedie online" che per fortuna, in molte parti del testo, mettono la dizione "[senza fonte]".

Ancora un cordiale saluto.
[#16] dopo  


dal 2016
Quindi sostanzialmente anche sul foglietto esplicativo del farmaco viene indicato come effetto collaterale ma senza ragione .

Visto che si va per copia/incolla mi permetto di farlo anch'io , sull' enciclopedia citata pocanzi c' è anche scritto:

' Anche se non tutte le persone che si sottopogono a tale terapia avvertono questo effetto collaterale c'è una percentuale in aumento di soggetti che lamentano disturbi dell'erezione e calo della libido in seguito ad assunzione topica di Minoxidil. Tale disturbo generalmente scompare alla sospensione del farmaco, ma può persistere anche per alcuni mesi. L'argomento è stato ampiamente discusso in ambito internazionale da diversi esperti andrologi e urologi' .

senza fonte è riferito solo al pezzo degli interessi commerciali che viene dopo ed è evidenziato .

e ancora in lingua inglese c' è un urologo che dichiara :

LET ME EXPLAIN WHY:
Minoxidil is a vascular dilator. During a normal erection, the tunica and base of penis is constricted in a way not to allow blood to flow out. Minoxidil causes blood not to be able to stay in penis because it dilates the base of penis. This results in impotence or temporary erectile dysfunction.
SO YES, MINOXIDIL DOES CAUSE ERECTILE DYSFUNCTION.
-Source : I am a Urologist with over 11 years of experience.

Comunque la mia non vuole essere una polemica nei confronti dei medici ma semplicemente un tentativo di capire la ragione del mio problema che guarda caso è comparso qualche tempo dopo l' utilizzo del Minoxidil e della radice di ortica questultima descritta dal dermatologo come innocua tisana ma in grado di ridurre il livello di DHT nel sangue al pari della finasteride

Purtroppo da non medico la mia unica fonte è il web e sulla radice di ortica si dice che è utilizzata per trattare l'iperplasia prostatica benigna e che guarda caso può causare diminuzione della libido e DE.

Cmq come detto precedentemente la mia situazione sta tornando alla normalità sia in termini di desiderio che di erezioni e di questo sono molto contento perchè mi ero quasi rassegnato .

Cordiali Saluti e Grazie x i consulti


[#17] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

è una discussione questa senza fine, come quella che riguarda la Finasteride.

Si legga a questo proposito anche questa mia news:

http://www.medicitalia.it/giovanniberetta/news/630/Disturbi-dell-erezione-e-del-desiderio-sessuale-Finasteride-Dutasteride

e questo Minforma del collega Alberto Migliore:

http://www.medicitalia.it/minforma/psicologia/1430-sindrome-post-finasteride-analisi-psicologica.html

Quello che sappiamo in estrema sintesi, andrologicamente parlando, soprattutto sul Minoxidil, che è un modesto vasodilatatore e che dopo circa due giorni dal suo utilizzo (emivita del prodotto circa 22 ore) non vi è più alcuna traccia del prodotto nel nostro organismo, soprattutto se usato per via topica (creme, pomate, spray, ecc.).

Detto questo noi possiamo ora, per le conoscenze che abbiamo, postulare questo meccanismo eziologico: persone particolarmente sensibili al prodotto, applicandolo al cuoio capelluto il Minoxidil, possono avere un abbassamento pressorio momentaneo; in questa circostanza non ideale, sfortuna loro, hanno incontrato la propria partner e cercato di avere un rapporto sessuale e, in quella particolare circostanza e "situazione circolatoria" non facile, si è scatenato un disturbo erettivo questo poi, a serpente che si mangia la coda, si è ripresentato anche nei successivi tentativi solo per la paura e l'ansia che questo problema sessuale si potesse ripetere ancora (caduta del desiderio, altro problema erettivo e via dicendo).

Comunque la sua situazione sessuale mi sembra stia tornando alla normalità; bene, mi raccomando non usi più il Minoxidil e la Finasteride, non drammatizzi e dimentichi il brutto periodo che ha passato; a noi il fatto di rilevare che un altro uomo ha lamentato queste problematiche, usando questi prodotti, ed invitare, soprattutto i dermatologi, ad essere più cauti nell'uso di questi farmaci.

Ancora un cordiale saluto.