Utente 254XXX
buonasera dottore volevo parlare di una cosa che mi e capitata stamattina praticalmente all improvviso mi e venuto una tachicardia e la frequenza e arrivata fino a 200 battiti al minuto x circa una ventina di minuti mi dv preoccupare x questa cosa? ho fatto ad agosto vare visite cardiache ed e risultato tutto normale.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Non credo che Lei abbia effettivamente avuto una frequenza di 200 battiti al minuto per 20 minuti: si sarebbe trattato di un evento importante, da valutare e trattare in un pronto soccorso ospedaliero. E' più probabile invece che si sia trattato di una più banale tachicardia sinusale, sostenuta da uno stato ansioso. Il tutto va però confermato da una visita cardiologica "dal vivo".
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 254XXX

Iscritto dal 2012
mi devo rifare tutte le visite cardioloche?
[#3] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Se il disturbo dovesse ripresentarsi, dovrebbe sottoporsi ad UNA SOLA visita specialistica cardiologica, al termine della quale il collega Le prescriverà, se necessario, ulteriori esami strumentali.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 254XXX

Iscritto dal 2012
ma puo capitare che mi viene un arresto cardiaco con questa frequenza alta? cio un po di paura
[#5] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Evidentemente non riesco a spiegarmi chiaramente. Ripeto:
1) Non credo sia possibile che Lei abbia avuto una frequenza cardiaca di 200 battiti al minuto per 20 minuti di seguito.
2) Per confermare definitivamente questa probabilissima ipotesi, si faccia visitare dal Suo medico o, meglio, dal cardiologo di fiducia.
3) Non ci sono assolutamente elementi per temere un arresto cardiaco.
Spero di essere stato chiaro e di averLa tranquillizzata.
Cordiali saluti
[#6] dopo  
Utente 254XXX

Iscritto dal 2012
la frequenza cardiaca me la misurata una dottoressa di un centro medico e i battiti erano intorno ai 200
[#7] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Se la collega una volta rilevata una frequenza cardiaca di 200 battiti al minuto non ha ritenuto opportuno inviarLa ad un pronto soccorso, avrà avuto i suoi motivi, che a me sinceramente sfuggono. Capirà bene che a distanza non è possibile darLe ulteriori chiarimenti in merito.
Cordiali saluti
[#8] dopo  
Utente 254XXX

Iscritto dal 2012
ho fatto la visitacdal cardioloco e ha detto che ho la tachicardia parossistica i mi dv fare un piccolo intervendo l’ablazione transcatetere . in cosa consiste questa cosa?
[#9] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Quale tipo di tachicardia parossistica Le è stata diagnosticata? Quale accertamento ha eseguito per giungere a questa diagnosi?
[#10] dopo  
Utente 254XXX

Iscritto dal 2012
mi hanno elettrocardiogramma e mi hanno fatto delle domande e poi mi anno misurato la pressione
[#11] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Evidentemente non Le hanno diagnosticato una tachicardia parossistica, altrimenti Le avrebbero consigliato un ricovero ospedaliero immediato. Purtroppo con questo mezzo non posso esserLe utile, visto che i dati che mi fornisce sono pochi ed imprecisi. Pertanto Le consiglio nuovamente di sottoporre i Suoi dubbi e Le Sue domande ai colleghi che La visitano di persona.
[#12] dopo  
Utente 254XXX

Iscritto dal 2012
giorno dottore vi volevo far leggere i risultati dell esame elettrofisiologico . allora ESAME BEN TOLLERATO E DECORSO SENZA COMPLICANZE ACUTE. DURANTE LA STIMOLAZIONE ASINCRONA DELL APICE DEL VENTRICOLO DESTRO OSSERVATA RETROCONDUZIONE CONCENTRICA FINO A UN CICLO DI 270 ms (MINIMO CICLO RAGGIUNTO). DURANTE STIMOLAZIONE ACCOPPIATA DALL APICE DEL VENTRICOLO DESTRO OSSERVATA RETRO CONDUZIONE ACCENTRICA SULL EXTRASISTOMOLO VENTRICOLARE, CONPRECOCE ATTIVAZIONE ATRIALE IN SEDE LATERALE SINISTRA, DETERMINATO PREVD A 280 ms. DURANTE STIMOLAZIONE ASINCRONA ED ACCOPPIATA DAL SENO CORONARICO INDOTTA RIPETUTAMENTE UNA TACHICARDIA RECIPROCANTE ATRIOVENTRICOLARE, A CICLO MEDIO DI 344 ms, COINVOLGENTE IN SENSO RETROGRADO UNA VIA ACCESSORIA TIPO KENT, OCCULTA , A SEDE LATERALE SINISTRA . ESEGIUTA L ABLAZIONE TRANSCATETERE MEDIANTE RADIOFREQUENZA DELLA VIA ACCESSORIA OTTENENDO L INTERUZZIONE DELLA TACHICARDIA. DURANTE LO STUDIO ELLETTROFISIOLOGICO POST ABLAZIONE OSSERVATA LA NON INDICIBILITA DELLA TACHICARDIA SIA IN CONDIZIONI BASALI CHE DURANTE INFUSIONE DI ORCIPRENALINA. DURANTE STIMOLAZIONE ANSINCRONA DEL VENTRICOLO DESTRO OSSERVATA RETRO CONDUZIONE CONCENTRICA DECREMENTALE FINO A 300 MS ,( MINIMO CICLO RAGGIUNTO) . CONCLUSIONI ; ABLAZIONE TRANS CATETERE MEDIANTE RADIOFREQUENZA DI VIA ACCESSORIA TIPO KENT, OCCULTA, A SEDE LATERALE SINISTRA.