Utente 192XXX
Egr specialisti, ho 47 anni e da circa 2 anni ho a volte difficoltà a raggiungere un erezione soddisfacente, nonostante riesca ad eiaculare, ho notato che anche le dimensioni pennone si sono ridotte, ed anche il livello erettivo non è più quello di una volta , capisco che non ho più 30 anni ma vorrei evitare maggiori complicazioni non affrontando questi segnali, in passato l'elezione consentiva al pene una posizione verticale ora tende non più. Questo problema non è costante ma. Gli episodi mi sembra che aumentino. Ho provato con la stimolazione manuale ma non provo alcun piacere e non funzione, nemmeno immagini erotiche che una volta avevano un effetto, ora non danno alcun tipo di reazione, e anche i tempi di reazione quando l'elezione e' soddisfacente si sono molto allungati. Ho pensato ad un calo di testosterone o a problemi legati a stress e di irrorazione sanguigna, ho fatto una visita urologica un anno fa per il problema ma l'unica cosa che mi hanno riscontrato era una prostata adenomastosa, ma non mi hanno prescritto nulla.potete darmi indicazioni su come muoversi e un idea di che problema possa essere e le possibili soluzioni. Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

in questi casi, senza una valutazione clinica diretta, è impossibile formulare una risposta corretta, cioè capire la causa del suo problema e dare quindi una indicazione su quali passi successivi fare sia a livello diagnostico ma soprattutto terapeutico.

Bisogna, a questo punto, consultare in diretta un esperto andrologo.

Nel frattempo, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su queste tematiche, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche gl’articoli pubblicati sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184-erezione-fare.html ,

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1234-nuove-terapie-emergenti-trattamento-disfunzione-erettile-de.html

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.le utente

le consiglio una visita specialistica presso un andrologo per valutare se e quali patologie organiche possono essere presenti valutando sia la situazione endocrina che vascolare ed eventualmente strutturale visto che riferisce dimensioni ridotte rispetto al passato. Eventualmente ne parli anche con il suo medico di base che conoscendo il territorio le potrà fornire le giuste indicazioni su quale professionista consultare.

Cordialità
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Fatta la valutazione specialistica mirata poi ci riaggiorni, se lo desidera.

Ancora cordiali saluti.