Utente 279XXX
Buongiorno. Ho 18 anni (quasi 19) e scrivo poichè avrei bisogno di qualche delucidazione prima di rivolgermi al mio medico di base per questo problema.

Si tratta di una fastidiosa ipersensibilità al glande e alla parte sottostante (se scoperti) che mi crea problemi specialmente al contatto. A questo si aggiunge un ulteriore problema, credo infatti di avere il frenulo troppo corto. Infatti in erezione il glande non si scopre mai completamente, non perchè il prepuzio sia troppo stretto: provando a "forzare" leggermente con le dita per scoprirlo riesco a scendere fino in fondo, ma sempre avvertendo il fastidio dovuto al frenulo in evidente tensione (noto in questo caso che il glande si "abbassa" per via di tale tensione). Succede più o meno la stessa cosa "a riposo", solo che scoprire il pene in questo caso è molto meno fastidioso, anche se avverto comunque una leggera tensione.

Mi chiedevo se i due problemi (frenulo corto e sensibilità) potessero essere collegati. Se il medico mi consigliasse un intervento correttivo per il frenulo breve, c'è la possibilità che quest'ultimo vada a risolvere anche il problema della sensibilità? Inoltre vorrei sapere se il costo di tali interventi è coperto dal sistema sanitario, ed in caso contrario intorno a che cifra si aggira la spesa.

Grazie anticipatamente e cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

effettivamente il suo frenulo corto può determinare difficoltà alla scopertura del glande e quindi ne può essere derivato uno stato di ipersensibilità dello stesso. La frenulectomia permetterebbe al glande di scoprirsi con facilità, adattando lo stesso glande ad una nuova sensibilità, Quindi si avvicini allo specialista e se poi fosse necessario ci faccia sapere.

Cordialità
[#2] dopo  
Utente 279XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio per la tempestiva risposta!
Le spese per l'intervento da lei citato sono coperte dal servizio sanitario nazionale o tocca rivolgersi a privati?

Grazie ancora,
cordiali saluti.
[#3] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Come lei desidera, in entrambi c'è la possibilità