Utente 566XXX
Mi sono sottoposto a test ergometrico massimale come normale controllo per la mia passione per la bici.
Ho raggiunto un carico di 250 watt , senza alcun sintomo ne problemi pressori.
Nella fese di recupero sono comparse modifiche RV in inferiore per sospetta BAV DI I° GRADO.
Sono in attesa di sottopormi ad coronaro-tc , ma vorrei capire, se nel massimo sforzo non avverto nulla, e di sforzi ne ho fatti molto piu grandi della prova stessa, cosa succede in questa fase di recupero? Puo essere pericolosa questa mia passione? Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
La comparsa di un blocco AV di oprimo grado sotto sforzo massimale, specie se in associazione con alterazioni della fase di ripolarizzazione potrebbe essere indice di ischemia e pertanto le indagini vanno proseguite.
La coronaro TC e' uno degli esami che possono essere proposti al paziente, cosi' come ad esempio una scintigrafia miocardica da sforzo
Arrivederci
[#2] dopo  
Utente 566XXX

Iscritto dal 2008
La ringrazio della risposta, nella quale, leggendo, alcune terminologie mi sono sembrate gia sentite.
Sono andato a rivedere le mie "scartoffie" e in uno dei miei primi elettrocardiogrammi ( nel lontano marzo 1986 all'età di 28 anni ) vi era riportato " Alterazione della fase di repolarizzazione per sofferenza della parete anteriore".
Nei consulti a distanza di 21 gg e di ulteriori 30 gg. non si rilevava nulla.
Da allora ad oggi ho fatto esami annuali , sempre precauzionali all'attivita ciclo amatoriale, elettrocardiogrammi - holter - test da sforzo - scintigrafia miocardica , oltre ad un lieve prolasso mitralico , nulla.
Secondo Lei, vi può essere ora correlazione tra ciò evidenziato nel 1986 a questo mio nuovo stato ?
Mi consiglia , vista l'eta 54 anni, di "tirare un po i freni" alla mia attività fisica , che, per me è la vita , pratico anche sci da fondo e trekking , o di dovermi rassegnare ad infilarmi le pantofole ?
Aspetto con ansia l'esame di venerdi prossimo, del quale le posterò l'esito.
Grazie ancora.
[#3] dopo  
Utente 566XXX

Iscritto dal 2008
Buonasera Dottori.
Ieri ho ritirato il referto della coronaro - tac che riporta:
Regolare il bulbo ( 35 mm. ) . Origine della coronaria dx craniale ed anteriore nel seno anteriore dx, con parziale decorso del tratto di origine
interaorto - polmonare; il vaso presenta calibro nei limiti ed evidenza di modesta placca scarsamente calcifica, non emodicamente siquificativa, tra il I e II tratto .
IVP di normale morfologia , in un quadro di dominanza coronarica destra.
Normale origine del tronco comune con calibro rispettato a breve decorso.
Presenza di placca mista del I tratto della discendente anteriore estesa per 13mm non emodicamente significativa; presenza di ulteriore placca sub- critica non calcifica del II tratto . Regolare la discendente anteriore nel tratto distale , visualizzato sino all'apice.
Prima e Seconda Diagonale ben evidenti .
Circonflessa di normale morfologia e dimensioni con regolare opacizzazione lungo tutto il suo decorso.
Nella norma il Ramo Ottuso Marginale.----------------------------------------------------
Questo referto conferma il test ergometrico massimale nel quale in fese di recupero sono comparse modifiche RV in inferiore per sospetta BAV DI I° GRADO ?
Le placche evidenziiate sono un indice di ischemia preoccupante ?
Devo sospendere ogni attività che possa causarmi problemi e contenere il lavoro del mio organo? Grazie .
[#4] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
La presenza di qualche placca, anche se non emodinamca ente significativa, a giudicare da quanto emerge dalla sua angioTC, impone che lei controlli attentamente i fattori di rischio quali ipercolesterolemia o abitudine al fumo.
Arrivederci
Cecchini
[#5] dopo  
Utente 566XXX

Iscritto dal 2008
Buongiorno e grazie della risposta dott. Cecchini.
Nei miei 54 anni non ho mai portato una sigaretta in bocca, ho sempre cercato di evere una alimentazione corretta , pochi grassi , poche fritture x non dire nessuna, niente alcol. Se devo rimproverarmi qualche cosa , forse lo sgarro estivo con qualche gelato di troppo. Ho sempre avuto valori di colesterolo tra 200 /220, trigliceriti nella norma , da un anno prendo Crestor da 20 e attualmente ho valori attorno ai 160.
La disturbo nuovamente per chiederle se sia il caso di sospendere ogni attività che possa causarmi problemi e contenere il lavoro del mio organo? Grazie ancora .