Utente 480XXX
Buonasera,
vi espongo il mio problema: comincia tutto nel 2010 quando a seguito di una visita urologica per ragioni di minzione eccessiva e e di sospetta prostatite mi sono stati prescritti degli esami di spermiocoltura e spermiogramma, dai quali sono stati evidenziati dei valori molto bassi di nemaspermi (dai 10.000.000 ai 20.000.000 in una serie di esami fatti nell'arco del 2010 e del 2011 presso laboratori diversi). A seguito di questi risultati, e del mio desiderio di diventare psadre, mi son recato da un' urologo specialista il quale a giugno 2011 mi ha fatto svolgere un'ecografia testicolare con relativo ecodoppler (per evidenziare un eventuale varicocele poi effettivamente riscontrato), mi ha prescritto contestualmente una cura di arginina e successivamente altra spermiogramma per vedere l'andamento. Risultato, a settembre 2011 lo spermiogramma recitava 47.000.000 di nemaspermi, e la conseguante visita di controllo di ottobre 2011 dallo specialista suggeriva di spospendere la terapia e di rifare uno spermiogramma dopo 6 mesi per valutare necessità di di un'operazione..senonchè a novembre 2011 la mia compagna rimase incinta.
Ora inutile dire che non sono più andato a fare il controllo dopo 6 mesi per valutare la necessità dell'operazione visto che la fertilità era risalita...ma ora il problema lo vorrei riaffrontare e capire se necessita ulteriore approfondimento per fertilità o riischi salute tuttavia non vorrei tornare dallo specialista precedentemente consulato perchè non opera con SSN. sapreste consigliarmi struttura valida anche non nelle mie immediate vicinanze?
Grazie
Le due ecografia testicolari dicono rispettivamente:

la prima del 09.09.2011: testicoli in sede normoconformati con minima ipotrofia relativa del sinistro (diametro assiale di 1,5 cm contro 1,7). Non alterazioni parenchimali focali a carattere evolutivo di ambo le ghiandole seminali, isolate microinclususioni calcifiche bilaterali. Epididimi normoconformati. In sede infero scrotale sinistra evidenza di isolato pacchetto di ectasie venose che all'esame doppler mostrano solo iniziale inversion e del flusso durante manovra di Valsalva. Non ectasie venose nell'emiscroto dx. Normali tegumenti scrotali. Nelle conslusioni varicolcele di secondo/terzo grado sinistro.


la seconda del 21.11.2012: all'esame odierno persiste evidenza di varicolcele di secondo grado a sede infero scrotale sinistra, rappresentato di isolate ectasie venose che presentano minima inversione del flusso durante manovra di Valsalva. Continente la vena spermatica relativa. Repereto non accentuato rispetto al precedente indagine del 2011. Non ulteriori variazioni del reperto precedentemente segnalato, in particolare non si riscontrano lesioni focali a carico di ambo i testicoli e degli epididimi. Ipotrofia relativa del testicolo sn, persitono isolate microcalcificazioni distrofiche in ambo le ghiandole. Non varicolcele nell'emiscroto dx.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,il nedico di famiglia saprà consigliarLa molto meglio di noi.Tendo a sottolineare come,anche nel Suo caso,non è affatto detto che un varicocele comporti ,necessariamente,infertilità...Cordialità.
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

elemento basilare è sapere quale sia la sua situazione seminale attuale. quindi nuovo esame seminale
se lei sta cercando una gravidanza, una volta effettuato lo spermogramma, veda di consulatre un andrologo che potrà darle tutte le risposte ai suoi quesiti
cari saluti
[#3] dopo  
Utente 480XXX

Iscritto dal 2007
Gentilissimi dottore, la mia necessità al momento non è assolutamente un seconda gravidanza, mi basta e mi avanza quel che ho al momento! i miei dubbi riguardavano invece l'aspetto salute in senso stretto (cioè se potrebbe un varicocele di questo grado dare complicazioni di altro genere) e se si ovviamente in futuro potrebbe poi danneggiare irrimediabilmente, se trascurato, la mia fertilità.
Cordialmente
[#4] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...Le abbiamo già risposto in maniera esaustiva.Cordialità.