Utente 175XXX
Buongiorno. Vi scrivo per conto del mio papà, 73 anni con fibrillazione atriale . Attualmente e'' in terapia con Coumadin, Almarytm 100 mg ( mezza mattina e sera), Amiodarone 200 mg ( no sab e domenica) ,Micardis 20 mg, Provisacor 10 mg, Esapent 1000mg e Mepral 20 mg e Gaviscon per reflusso gastrico ernia iatale. Potrebbe bastare così se non fosse che per colpa dell''amiodarone, la tiroide ha iniziato a fare i capricci. Così ultimamente ha iniziato l''assunzione di Tapazole.
Mi chiedo, ma e'' così indispensabile l''utilizzo dell''amiodarone visto ed accertato che da una parte fa bene, e dall''altra causa problemi? Possibile che non si possa sostituire con nessun altro ritrovato? Invece di calare, le pastiglie aumentano e altro che reflusso gastrico.....
Grazie.
PS: dimenticavo di aggiungere, che sempre a causa del' Amiodarone, mio padre ha dei depositi a livello delle cornee che gli causano anche dei lievi disturbi visivi nonostante sia già stato operato per la cataratta.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Ugo Miraglia
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Di prassi quando insorgono problemi tiroidei durante terapia con Amiodarone va sospeso il farmaco e trovata una terapia alternativa.
[#2] dopo  
Utente 175XXX

Iscritto dal 2010
Ah. Buono a sapersi così potrò proporlo personalmente al cardiologo che ha in cura mio padre e che invece non ha neanche mai ventilato questa possibilità...
Grazie della sua solerte risposta dott. Miraglia, buona giornata