Utente 283XXX
salve a tutti...mi presento: sono un ragazzo di soli 19 anni, e scrivo perchè sono molto preoccupato per ciò che mi sta accadendo, non riesco più ad avere reazioni decenti, che mi permettano di avere un rapporto sessuale, ma sopratutto la durata delle stesse reazioni è molto breve...parto dal principio: è da molti mesi che accuso questo problema, la prima cosa che mi ha fatto dubitare di cio è stata la mancanza di erezioni agli stimoli visivi, poi nei miei rapporti sessuali ho avuto mota difficoltà a raggiungere l'erezione e a mantenerla e ora mi accorgo di nn avere erezioni neanche alla mattina, o meglio ( ho il pene eretto, ma in maniere impercettibile o totalmente assente) ....è importante che sappiate una cosa: io sto venendo ora a contatto con i miei primi rapporti sessuali( 4 o 5 finora) con la mia attuale ragazza, perciò non ho termini di paragone, certo esiste la masturbazione, ma non portò mai sapere se gli anni precedenti il mio pene si sarebbe comportato allo stesso modo oppure no...E a dire la verità anche con la masturbazione non va tutto bene: devo continuamente sollecitarlo con la mano perchè rimanga in erezione, e a volte anche senza risultati ( in posizione sdraiato inizia ad abbassarsi dopo una decina di secondi, se sono in piedi è ancora peggio, si abbassa appena smetto di stimolarlo con la mano) questo mi stà preoccupando molto, sono solo un diciannovenne..! la voglia e gli stimoli non mi mancano, amo le donne..! eppure questi sono i risultati, e questi ultimi sono cosi pessimi che l'ultima volta io e la mia ragazza abbiamo dovuto rinunciare a farlo, sono spaventato e più che un piacere sta diventando una mia paura il farlo....ora, mi sono documentato un pò e vorrei saperne di più , può essere che un periodo di ansia o stress possa provocare conseguenze cosi gravi e durature in un giovane come me...? ho pensato di andare dal medico per prenotare una visita dell andrologo, ma essendo il medico di famiglia vorrei andare più preparato, per evitare situazioni imbarazzanti...se ritenessi opportuno fare la visita quali sarebbero le varie fasi e i vari esami da seguire...? mi indicherebbe in mio medico dove andare....? i costi,,,? inoltre vorrei il vostro più sincero parere, sulle informazioni che vi ho dato...comunque sono un tipo molto ansioso io, una volta ho sofferto anche di extrasistoli, questo potrebbe aggravare la situazione, ma non mi aiuta a capire qual è il problema, se organico o psicologico....per favore rispondete in modo esaudiente alle mie domande perchè questo problema mi sta mangiando il cervello e sta rovinando il legame con la mia ragazza...grazie in anticipo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,
Alla sua età facilmente si può andare in contro a problemi di questo tipo specie durante i primi atti sessuali che spesso sono gravati da una forte componente ansiosa spesso generata da falsi parametri di riferimento generati dai media.
1)Periodi di stress ed ansia possono essere causa di accentuazione di questo problema di fondo che nella stragrande maggioranza dei casi alla sua età è di tipo psicologico. La persitenza nel tempo dipende essenzialmente dal sopraggiugere dell'ansia da prestazione e dall'evitamento di situazioni preludio di intimità.
2) Ne parli tranquillamente con il suo curante che affronta molto spesso tali situazioni e saprà indirizzarla verso lo specialista di competenza.
[#2] dopo  
Utente 283XXX

Iscritto dal 2012
innanzitutto grazie per la risposta, ma se fosse il disturbo fosse di tipo psicologico come bisogna procedere...? ma il fatto che al risveglio le erezioni sono assenti non potrebbe significare qualche disturbo che va oltre a quelli psicologici....?
[#3] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
1) E' necessario parlarne con un andrologo
2) Le erezioni notturne sono sempre presenti in quanto trattasi di meccanismo automatico. Normalmente possono anche non essere sempre percepite quelle mattutine.