Utente 286XXX
Buongiorno,

sono la mamma di un bambino (primogenito) operato a 6 giorni dalla nascita perchè affetto da trasposizione dei grossi vasi. L'operazione è andata bene e mio figlio, che ora ha 16 mesi, sta benissimo e non ha bisogno di alcuna cura.
Il motivo per cui vi scrivo è perchè vorremmo provare ad avere un altro figlio e vorrei sapere se, visti i precedenti, ci sono più probabilità che un eventuale secondo figlio possa avere problemi al cuore. Specifico che nè io nè mio marito abbiamo mai avuto in famiglia casi di problemi cardiaci congeniti.

Grazie mille.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
101860

Cancellato nel 2013
La trasposizione dei grossi vasi è una cardiopatia congenita ma non ereditaria. Non c'è motivo valido per cui preoccuparsi nel caso di una seconda gravidanza.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 286XXX

Iscritto dal 2013
Grazie mille per la cortese risposta, che coincide con quanto mi hanno detto anche i medici che seguono mio figlio.


Cordiali saluti