Utente 719XXX
Salve,
2 giorni fà (16/01/2013) sono scivolato con lo scooter battendo il braccio e costato sx.

Dopo 24 ore sono andato al pronto soccorso:
ESAME OBIETTIVO: modico dolore alla digitopressione della regione mammaria sinistra. Buona funzionalità articolare della spalla omolaterale.
ESAME RX COSTE: nei radiogrammi eseguiti non si osservano immagini riferibili a rime di frattura di significato recente.
DIAGNOSI: contusione emicostato sinistro.

Il dottore del ps mi ha detto di prendere un anti dolorifico/infiammatorio come la Tachipirina.
Il problema è che sento dolore quanto faccio dei respiri profondi inalando molta aria, colpi di tosse, quando mi alzo dalla sedia e vedo la parte sinistra del petto leggermente gonfia.

Devo fare altre analisi per escludere delle delle fratture o complicanze di qualche genere? Tra quanto posso tornare a fare attività fisica?

Grazie in anticipo per la risposta.
Buona giornata

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Andrea Denegri
24% attività
0% attualità
8% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Buon giorno.

Le fratture costali non sono sempre visibili nell'immediatezza del trauma. Infatti spesso si riconsiglia di rieseguire una radiografia dopo 7 gg dal trauma se il dolore persiste. Consideri che se venissero confermate delle fratture misconosciute alle coste l'atteggiamento da seguire è il medesimo che è stato consigliato. Se si confermassero però delle fratture costali sarebbe auspicabile un' astensione dall'attività fisica per almeno trenta giorni.

Attualmente è consigliabile seguire le istruzioni del medico di prontosoccorso, dormire semiseduti e riposo per alcuni giorni. Per il gonfiore non mi proccuperei: con il tempo dovrebbe passare.

Saluti