Utente 286XXX
Buonasera,
mio marito ha appena ritirato gli esami della spermiocoltura e la specie microbica identificata è l'escherichia coli.
Volevo sapere se è possibile una fecondazione poichè ho 6 giorni di ritardo.
Farò il test di gravidanza tra un paio di giorni e i miei esami del tampone risultano negativi.
Ricapitolando le mie domande sono:
-è possibile rimanere incinta?
- se sono incinta andrò incontro ad un aborto?

La ringrazio in anticipo per la sua risposta.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Cara Utente,se la presenza di E. Coli fosse prodroma di aborti spontanei...il mondo si spopolerebbe.Inoltre,senza la specifica della carica batterica non è possibile definirne la ptogenicità.Le auguro,di cuore,che il test di gravidanza sia positivo.Ci aggiorni,se ritiene.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 286XXX

Iscritto dal 2013
Gentile Dottore,
La ringrazio per la sua risposta.
Purtroppo sono due anni che io e mio marito proviamo a concepire un bambino.
Lo spermiogramma ha evidenziato una motilità lenta ed è da settembre 2012 che ci stiamo sottoponendo a dei tamponi io e lui alla spermiocoltura.
Io sono riuscita ad eliminare un'infezione mentre mio marito sembrerebbe avere ogni mese un'infezione nuova.
In modo particolare questo mese oltre all' ESCHERICHIA COLI è ritornato nuovamente il CORYNEBACTERIUM GLUCORONOLYTICUM.
La mia domanda è:
1) in che modo queste due infezioni possono influire sulla motilità?
2)come si contraggono? (mio marito come sport fa nuoto)
3) c'è una cura per prevenirle?

La ringrazio nuovamente per la sua risposta.
Cordiali saluti

[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...il liquido seminale è prodotto dalle ghiandole accessorie (prostata e vescicole seminali),per cui un'infiammazione delle stesse può modificarne le caratteristiche (densità,pH etc.),limitando la motilità degli spermatozoi,Sinceramente,non credo che,non specificando nemmeno la carica batterica,possa essere solo uno stato flogistico a determinare la momentanea (speriamo) infertilità.Non fa alcun cenno circa la diagnosi andrologica né sulla sintomatologia clinica (dolori,bruciori etc.),per cui conviene far riferimento all'andrologo reale cui,spero, abbia Suo marito si sia rivolto...Cordialità.