Utente 286XXX
Buongiorno, dopo essere stato sottoposto resezione endoscopica della vescica (TURB) di neoformazione villosa localizzata a livello della parete laterale Dx dietro il collo contornata da area microvillosa di circa 1,5 cm, l'esame istologico riporta quanto segue :
Descrizione macroscopica "Frammenti multipli brunastri del volume complessivo di circa 0,5 cc(materiale incluso in toto).
Diagnosi "Frammenti di parete vescicale sede di carcinoma a cellule uroteliali della vescica, papillare, di basso grado, infiltrante inizialmente il chorion mucoso. Si osservano microlembi di tonaca muscolare indenni da neoplasia, sede di alterazioni artefattuali da prelievo che ne ostacolano in parte la valutazione istologica.

Il mio Urologo ha commentato l'esame con un "va bene ... faremo un esame citologico per ricerca cellule neoplastiche nelle urine fra 2 mesi e una cistoscopia transuretrale fra 3 mesi ".
Un po' pochino mi pare per uno che ha un carcinoma (cosa che ho scoperto dopo a casa leggendo con calma i referti). Adesso ho prenotato la cistoscopia e purtroppo al momento e' fissata fra circa 5 mesi !!
Chiedo gentilmente :
secondo voi in base a quanto sopra e' prudente aspettare 5 mesi ?
potete, per favore, commentarmi un po' di piu' i referti ?
in particolare cosa significa "...alterazioni artefattuali" ? Il tumore mi e' stato levato completamente ?
Nel ringraziarVi per il magnifico servizio che offrite, colgo l'occasione per augurarVi un Buon 2013.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

alterazioni da artefatti può solo voler dire che la resezione, tramite TURB, ha prodotto anche delle alterazioni non reali ma legate semplicemente all'uso dell'elettrobisturi sul tessuto vescicale rimosso.

Poi, se la cistoscopia era consigliata a tre mesi, bisogna allora che lei risenta il suo urologo e con lui ridiscuta la tempistica indicata e si faccia fare una attenta programmazione dei controlli successivi.

Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 286XXX

Iscritto dal 2013
Buongiorno,

grazie per la sollecitudine.

Mi attivero' cin il mio urologo.
Cordialita'
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene, ci faccia sapere!

Cordiali saluti.
[#4] dopo  
Utente 286XXX

Iscritto dal 2013
Buongiorno, aggiorno la mia situazione.
Sono riuscito ad anticipare Esame Citologico al 25 marzo ed ecco il Referto :

Campione A > presenza cellule uroteliali anomale,in aggregati similpapillari,talora displastiche, cristalli +++;Emazie ++
Campione B > presenza cellule uroteliali anomale,in aggregati similpapillari,talora displastiche, cristalli ++++;Emazie ++;Granulociti ++
Campione C > presenza cellule uroteliali anomale,talora displastiche, cristalli a tappeto;Emazie ++;Granulociti ++++
Siconsiglia follow-up urologico.

In data 8-04-13 eseguita endoscopia urologica ecco il referto :

marcata ipertrofia del lobo medio. Capacita' vescicale un poco ridotta,papille uretrali normali. Presenza a livello della parete latero-superiore sin. di area microvillosa compatibile con recidiva. Si mette in nota per PO (x prostata 1 Avodart da 0,5 a mezzogiorno).

In data 24-4-13 Diagnosi : Eteroplasia vescicale recidiva (pT1, basso grado) Intervento : TURV di alcune piccole aree iperemiche e focalmente di aspetto finemente microvilloso a carico parete laterale sin. ed ECE di alcune piccole villosita a sin.e al davanti del venu montanum.

13-5-13 sono stato convocato per commento "veloce" del risultato dell'istologico che dice : Descrizione macroscopica - 4 frammenti
Diagnosi : frammenti di parete vescicale sede di carcinoma a cellule uroteliali della vescica papillare di basso grado esteso a nidi di von Brunn e infiltrante focalmente il chorion mucoso. Concomita flogosi cronica di grado moderato ed acuta focalmente microerosiva (WHO 2004).

L'urologo di turno (che, mi e' sembrato di capire, aveva ricevuto istruzioni dal mio) ha letto mentalmente il referto e laconicamente ha detto recidiva di basso grado .. faremo un ciclo di 4 intillazioni (1 a settimana) con Mitomicina e fra 3 mesi esame citologico e successivamente, se del caso, cistoscopia.

Vi chiedo gentilmente se la strada che si sta seguendo e' giusta ( anche per la prostata con 1 Avodart a pranzo) e se devo preoccuparmi per quello che non mi e' stato detto e che non capisco. Una recidiva dopo solo 3 mesi circa dalla prima TURV significa che il CA. e' aggressivo ?

Mentre vi ringrazio per l'aiuto che date a me e ad altri, resto in attesa e Vi saluto cordialmente. Buon lavoro.

[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

le indicazioni ricevute sono condivisibili, e la recidiva da lei indicata non ci dice nulla di specifico.

Ancora cordiali saluti.

[#6] dopo  
Utente 286XXX

Iscritto dal 2013
Grazie per la tempestivita'.