Utente 274XXX
salve, 10 giorni fa durante un rapporto orale mio marito (30 anni) ha sentito un forte dolore al pene e subito è cominciato ad uscire del sangue. Non moltissimo ma neppure poco.
Preciso che l'intensità del rapporto non era più selvaggia del solito...era alla solità velocità e non era mai successo!!
Abbiamo guardato e si vedeva un "filetto" spaccato. Il sangue veniva da li e non dal buchino dove esce la pipì.
Da li andato in bagno e provava a tirare in dietro tutta la pelle del pene ma non riusciva...sentiva dolore.
Il sangue si è fermato e poi non ha più avuto problemi..solo qualche dolorino fino 1-2 giorni dopo.
Questa mattina abbiamo riprovato...durante la masturbazione che gli stavo praticando ha sentito un po di dolore ed ecco che un po di goccioline di sangue ancora uscite...e ancora ad oggi si vede questo filetto che prima non era li..era attaccato mi sembra...ecco che è staccato.
E Ancora ad oggi non riesce a tirare in dietro tutta la pelle del pene....sente dolore....cosa può essere? cosa mi consiglia? è grave? io voglio continuare ad avere rapporti...questa cosa potrebbe rovinare la nostra vita sessuale?
Il pene non sembra essere rosso o infiammato...è solo che se tira in dietro la pelle o sforza esce sangue.
attendo una vostra risposta.
Saluti e grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Cara Utente,invece di guardarvi il frenulo evidentemente semilacerato,credo sia più conveniente rivolgersi ad uno specialista che,agevolmente risolverà il quadro clinico.L'alternativa è l'astensione dal coito che,però,non è foriera di sviluppi certi sulla cicatrizzazione alla ripresa dei rapporti,considerando che il pene è un organo erettile destinato,nel coito e nella masturbazione,a sfregare con cute e mucose.Cordialità..