Utente 280XXX
Buongiorno,
circa 25 giorni fa ho accusato dei dolori alla parte sinistra del petto e alla spalla e uno strano stato di agitazione (mi sono svegliato la notte in preda all’agitazione) senza una causa precisa. Alcuni giorni prima accusavo già episodi di tachicaria o momenti in cui il cuore mi batteva con ritmo regolare, ma con battiti molto più “forti” e intensi. Questo mi ha spinto a contattare una guardia medica che mi ha consigliato per sicurezza di recarmi al pronto soccorso, li mi hanno fatto tutti i controlli per scongiurare l’infarto (ECG, lastre toraciche, prelievi del sangue a distanza di alcune ore) e non hanno trovato nulla di preoccupante indicando come dolori infracostali i dolori al petto e ad un periodo di stress i sintomi al cuore.
Ieri ho avvertito in giornata dei fastidi che parrebbero ricondurre ad una leggera acidità di stomaco (anche se non ho esagerato con il cibo), inoltre ho dei dolori o un fastidio al livello dello sterno, al centro del petto, non si tratta di fitte, ma di lievi dolori o fastidi che vanno e vengono e durano un ora circa, poi scompaiono e riappaiono dopo un po’ (non li ricondurrei a sforzi fisici, appaiono anche a riposo e non si accentuano particolarmente facendo respiri profondi). Ieri sera mi è anche ritornata la sensazione di agitazione e mi è rimasta per un po’ di tempo, ancora ora sono un po’ agitato.
Sembrano tutti sintomi di infarto, vorrei sapere se non avendo riscontrato infarto la volta che sono andato al pronto soccorso posso stare tranquillo anche ora oppure se in 25 giorni la situazione potrebbe essere cambiata, sottolineo che non ho più gli stessi sintomi di un mese fa, il battito e tornato “normale” e i dolori che avevo alla spalla sinistra si sono alleviati di molto.
È un periodo in cui per motivi lavorativi sono molto stressato e dormo in media 6 ore a notte.
Grazie in anticipo per la risposta.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Guardi, benché lei dica che sembrano tutti sintomo di infarto, in realtà non ne ha neppure uno di sintomi di infarto.
Cerchi di tranquillizzarsi
Arrivederci
[#2] dopo  
Utente 280XXX

Iscritto dal 2012
Grazie delle parole tranquillizzanti, il fatto è che leggendo su certi siti di medicina (non questo) sembra che ogni piccolo sintomo possa ricondursi a malori gravi.
Ho visto indicare il bruciore di stomaco, il dolore allo sterno e l'agitazione ingiustificata come sintomi di infarto e mi sono preoccupato ...
Questo WeekEnd mi sono riposato e non ho lavorato e ora mi sento meglio.
Una domanda ancora, per il futuro ...
Quanto lo stress potrebbe incidere sulle patologie del cuore? Verosimilmente potrei avere problemi se sono molto stressato ma ho il colesterolo nella norma, non fumo e non ho altri fattori di rischio di problemi cardiaci?
Grazie.
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Lo stress e' sicuramente uno dei fattori di rischio piu' diffusi nei paesi occidentali: ha il difetto di non poter essere misurato in mg, mmHg o cm...
Detto questo, le ripeto che i sintomi che lei segnala non sono indici di sofferenza miocardica
Arrivederci
cecchini