Utente 683XXX
Da qualche giorno ho notato lavandomi i genitali di avere un testicolo (il sinistro) notevolmente più grosso dell’altro. Non so indicare da quanto tempo questo si è verificato, non avendo mai avuto dolori o arrossamenti nella parte.
Ho chiesto un parere al medico di famiglia che senza visitarmi mi ha dato una risposta che non mi tranquillizza molto; mi ha detto che (questo è quanto grosso modo ho capito) forse si sono ridotte le dimensioni del testicolo destro invece di essere aumentate quelle del sinistro, data la mia età -68 anni-.
Vi sarei oltremodo grato se voleste darmi un Vs. cortese giudizio che io apprezzerei moltissimo essendo un po’ preoccupato.
Ringrazio vivamente e porgo cordiali saluti.
UTENTE 6832

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
non voglio nemmeno commentare l'operato del Collega (sic!) da Lei interpellato. Come tante volte ho ripetuto, diffidare sempre di un Medico che visita telefonicamente, pone diagnosi (strampalate) telefonicamente e prescrive farmaci telefonicamente. Ci sono tanti, giovani e volenterosi medici di base pronti ad impegnarsi seriamente, perchè insistere con un collega che non vuole più fare il suo mestiere?
Veniamo a noi: ritengo che Lei non può e non deve assolutamente trascurare questo problema di ingrossamento testicolare. PROPRIO PER IL FATTO CHE NON RIFERISCE SINTOMI DOLOROSI, il problema si propone con maggior urgenza.
Non perda ulteriore tempo, spenga il collegamento a Internet e prenoti subito una visita specialistica urologica o chirugica, faccia Lei, presso il più qualificato Centro Universitario o Ospedaliero della Sua città. Sicuramente La sottoporanno a tutti gli accertamenti clinici, di laboratorio e strumentali idonei a porre una diagnosi corretta.
Affetuosi auguri di pronta risoluzione del Suo problema, che voglio ancora una volta sottolineare NON va trascurato.
Cordialissimi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO
[#2] dopo  
Utente 683XXX

Iscritto dal 2005
Gent.mi Dott. Vitali e Prof Marino,
Vi ringrazio molto per l'attenzione che avete rivolto alla mia richiesta.
Come mi avete consigliato ho provveduto prima possibile a consultare un urologo che mi ha diagnosticato "idrocele sin. di modica entità e idrocele ds. iniziale". In caso di aggravarsi della sintomatologia ritiene indispensabile l'intervento chirurgico.
Vi porgo i miei più sinceri complimenti per l'impegno,
la disponibilità e la professionalità che dedicate agli utenti.
Vi saluto cordialmente.
UTENTE 6832