Utente 274XXX
Salve, sono qui per chiedervi un consulto su un dolore che dura da circa 3 mesi e che ha alti e bassi, dolore venuto in seguito ad un inserimento di un vibratore all'interno dell'ano.
Ho già postato e chiesto opinioni nella sezione proctologia e urologia; vorrei chiedere un consulto anche in questa sezione in quanto a 3 mesi dall'accaduto non sono riuscito a risolvere il problema e a trovare una soluzione.
In breve:
dopo un pio di giorni dalla pratca ho abusato un forte doloreinterno localizzato a circa 5-10 cm interni; il medico curante mi ha prescritto antinfiammatori (oki, levoxacin, tachidol), ma il dolore non passava; successivamente sono stato a visita proctologica :
Referto:(in sintesi)
VISITA PROCTOLOGICA + ANOSCOPIA
SEGNI DI PROCTITE ASPECIFICA CON PROLASSO MUCO EMORROIDARIO DI LIEVE ENTITA'.
ASSENZE DI ORIFIZI FISTOLOSI E DI LESIONI

ESAME ANOSCOPICO NEGATIVO

Mi ha detto che nn ha riscontrato nulla di anomalo, mi ha prescritto delle supposte di PENTACOL 1gm pr 15 gg la sera prima di andare a dormire;
mi ha prescritto anche un esame delle urine.

Qualora il dolore non dovesse pasare mi ha consigliato una colonscopia.
Successivamente sono stato a visita da un urologo:.
"Algie pelvi-perineali in paziente con proctite aspecifica e lieve prolasso muco-emoroidario. Riferisce irradiazioni della sinomatologia ai tsticoli, alla regione inguinale e alla loggia ipogastrica. Esibisce esame uine e spermiocoltura nei limiti.

E.O: addome trattabile e non dolente alla palpazione superficiale profonda. Organi ipocondriaci non palpabili, genitali esterni normoconformati per età e sesso: DRE: prostata di circa 20ml non dolente e non sospetta.
Non evidenza per patologie di interesse urologico.

Si consigliano, come generici decongestionanti della regione pelvica:

Devinor compresse 2 volte al di per 14gg e quindi dal quindicesimo gg 1 compressa per i successivi 46 gg;
Topster supposte, 1 al di per 15 gg.
Utile ecocolordoppler scrotale per il monitoraggio del varicocele.
Premesso che ho fatto anche una spermiocoltura e un analisi delle urine, dalle queli non è emersa alcuna anomalia.

Adesso sto facendo questa terapia, e il 28 gennaio ho prenotato una colonscopia come consigliata dal proctologo.

Cosa ne pensate?
E' un dolore assurdo, che non passa da 3 mesi.. cosa potrebbe essere? E' il caso che faccia anche una visita chirurgica? E' giusto fare anche la conoscopia? Non so più cosa fare...



Questi sono i link ai consulti richiesti in proctologia e urologia
http://www.medicitalia.it/consulti/Urologia/326405/Dolore-interno-retto-prostata
http://www.medicitalia.it/consulti/Colonproctologia/312782/Dolore-ano-zonainterna-prostata

In attesa di Vs. risposte, porgo distinti saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe D'Oriano
36% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Gentile Utente
A distanza e dopo tante visite dirette e consulenze si possono fare solo delle ipotesi.
Rileggendo le sue richieste di consulto, già dalla prima, inserita in colonproctologia, anche non potendo escludere una lesione dovuta al vibratore, ho pensato che la sintomatologia da lei riferita non poteva essere dovuta al solo utilizzo del vibratore.
Visto che la consulenza urologica e colonproctologica dicono ben poco cercherei di indagare su una eventuale nevralgia a partenza dalla zona lombosacrale.
[#2] dopo  
Dr. Lucio Pennetti
32% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Gentile utente,con i limiti di una valutazione a distanza e sempre dopo consulto con il curante,prenderei in considerazione anche una manometria anorettale,Provi in aggiunta alla terapia in atto,banali semicupi con acqua calda che potrebbero migliorare un eventuale contrattura sfinteriale(se presente)Saluti
[#3] dopo  
Utente 274XXX

Iscritto dal 2012
Vi ringrazio per le risposte;
per poter indagare su una eventuale nevralgia a partenza dalla zona lombosacrale da chi dovrei rivolgermi? Da quale medico specialistico? O dal medico curante, al quale chiederà di poter fare in aggiunta alla terapia in atto,banali semicupi con acqua calda che potrebbero migliorare un eventuale contrattura sfinteriale.

In questi giorni sto con febbre, mal di testa, dosse e dolore al petto;(credo causa influenza) il dolore al retto si è intensificato moltissimo..non riesco proprio nemmeno a dormire...

Quando sto in piedi il dolore è meno forte ..invece da seduto o da sdraiato il dolore è forte; ho notato anche che toccando esternamente l'ano e spingendo accuso dolore...un dolore che parte dall'ainizio dell'interno dell'ano e si irraia sopratutto all'interno del retto..è un dolore.un addolenizimento, alcune volte è come se percepissi un senso di un corpo estraneo all'interno del retto.

Spero tanto di trovare un rimedio....

Per quanto riguarda la colonscopia anche il mio medico curante non è in accordo sul doverla fare...

Cosa ne pensate?
Distinti saluti e grazie mille

[#4] dopo  
Utente 274XXX

Iscritto dal 2012
Vi ringrazio per le risposte;
per poter indagare su una eventuale nevralgia a partenza dalla zona lombosacrale da chi dovrei rivolgermi? Da quale medico specialistico? O dal medico curante, al quale chiederà di poter fare in aggiunta alla terapia in atto,banali semicupi con acqua calda che potrebbero migliorare un eventuale contrattura sfinteriale.

In questi giorni sto con febbre, mal di testa, dosse e dolore al petto;(credo causa influenza) il dolore al retto si è intensificato moltissimo..non riesco proprio nemmeno a dormire...

Quando sto in piedi il dolore è meno forte ..invece da seduto o da sdraiato il dolore è forte; ho notato anche che toccando esternamente l'ano e spingendo accuso dolore...un dolore che parte dall'ainizio dell'interno dell'ano e si irraia sopratutto all'interno del retto..è un dolore.un addolenizimento, alcune volte è come se percepissi un senso di un corpo estraneo all'interno del retto.

Spero tanto di trovare un rimedio....

Per quanto riguarda la colonscopia anche il mio medico curante non è in accordo sul doverla fare...

Cosa ne pensate?
Distinti saluti e grazie mille
[#5] dopo  
Dr. Giuseppe D'Oriano
36% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Per escludere problemi legati al tratto vertebrale lombosacrale e nevralgici potrà consultare un ortopedico o eventualmente un neurologo competente di algie pelviche.
[#6] dopo  
Utente 274XXX

Iscritto dal 2012
.....Ad oggi i dolori non sono passati.
Oggi sono ritornato nuovamente dal medico curante il quale mi ha prescritto un'ecografia pelvica e mi ha consigliato una visita chirurgica.
Cosa ne pensate?
Distinti Saluti
[#7] dopo  
Dr. Giuseppe D'Oriano
36% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Cosa vuole che ne penso? Le ho già scritto che probabilmente il dolore non è di competenza chirurgica-proctologica-urologica,visti anche gli esiti negativi delle precedeti consulenze.
Il consiglio era di una visita ortopedica - neurologica.
[#8] dopo  
Utente 274XXX

Iscritto dal 2012
..il problema è che quando sono stato dal medico curante ed gli ho esposto come possibile causa quella legata ad una eventuale nevralgia del tratto lombosacrale, mi ha risposto dicendomi che se si fosse trattato di nevralgie, con tutte le cure farmacologiche che ho fatto, sarebbero dovuti passare tutti i dolori; per tanto, a seguito di questa sua "opinione"- "diagnosi" mi ha prescritto l'esame ecografico e la visita chirurgica e non ha ritenuto opportuno che facessi una visita ortopedica - neurologica.
Qualora nemmeno questa strada, e spero di no, non dovesse andare a buon fine e non dovesse dare i benefici sperati, provvederò di mia iniziativa e su Vs consiglio a fare una visita ortopedica-neurologica...
Vi ringrazio per i Vs suggerimenti e la Vs disponibilità.

Distinti Saluti
[#9] dopo  
Dr. Giuseppe D'Oriano
36% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Le decisioni del curante non possono essere , a distanza , messe in discussione. quindi si attenga alla sua prescrizione.
Ci tenga informati
[#10] dopo  
Utente 274XXX

Iscritto dal 2012
Oggi ho eseguito l'esame ecografico:
Vescica: Distesa pareti regolari. Assenti lesioni vegetanti. Non segni di litiasi.
Prostata: Dimensioni nella norma. Ecostruttura omogenea.
C.E.:Esame nella norma

Ps. il medico che mi ha fatto l'ecografia mi ha consigliato una risonanza magnetica e

Sono andato dal mio medico curante, il quale dopo aver visto il referto dell'ecografica, mi ha consigliato una visita chirurgica...Gli ho chiesto se poteva prescrivermi una risonanza magnetica e mi ha risposto di no, secondo lui non serve..
Il medico curante continua ad insistere sulla visita chirurgica ed esclude eventualmente la possibilità di una visita ortopedica-neurologia per indagare su una nevralgia a livello lombale

Cosa ne pensate?
Sono circa 4 mesi ...il dolore non mi passa...
E' il caso che faccia una risonanza magnetica?
Devo fare una visita chirurgica?

Vi chiedo dei consigli e un aiuto..mi rendo conto, e scusate se faccio quest'affermazione, che il mio medico curante è un po' superficiale e deciso nelle sue idee..... Io vorrei solo trovare la soluzione al mio problema
Distinti Saluti
[#11] dopo  
Dr. Giuseppe D'Oriano
36% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Non posso mettere in discussione quello che il suo medico curante richiede.
Probabilmente non ritiene attendibili le precedenti consulenze.
Le ripeto, il mio parere, già espresso, è di valutare se all' origine della sintomatologia possa esserci un problema di colonna a livello lombosacrale e di sofferenza di qualche nervo.
Questa valutazione a distanza è scaturita dagli esiti negativi su patologie urologiche-chirurgiche- proctologiche che probabilmente non hanno convinto il suo curante
[#12] dopo  
Utente 274XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio per la risposta.
Martedì 19 ho prenotto la visita chirurgica... speriamo bene..spero che quest'altra visita possa far luce su tutto.. e possa far trovare la soluzione e la cura al dolore....
Distinti Saluti
[#13] dopo  
Dr. Giuseppe D'Oriano
36% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Mi tenga informato.
[#14] dopo  
Utente 274XXX

Iscritto dal 2012
Salve,
oggi sono stato a visita chirurgica:
Esegue RM colonna lombo sacrale perchè affetto da alge perianali e anali da sospette radicolopatie
Il medico chirurgo che mi ha visitato ha escluso eventuali problemi a livello del retto, problmi urologici e proctologici; parlando con lui...bisogna indagare su una eventuale nevralgia; una eventuale infiammazione dei nervi e/o del nervo prudendo, causata eventualmente da uno schiacciamento delle ultime vertebre della colonna, un'eventuale ernia; mi ha parlato, nell'eventualità che la risonanza mostri problematiche di questo genere, di poter curare la cosa con della fisioterapia.

Il medico è stato molto esaustivo e molto bravo.
Speriamo che questa sia la strada giusta da seguire per la guarigione.

Adesso sto andando dal mio medico curante a farmi prescrivere la RM.

Distinti Saluti
Grazie a tutti Voi per i suggerimenti che mi date
[#15] dopo  
Dr. Giuseppe D'Oriano
36% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Finalmente! ci siamo decisi.
E' da un pò che sospettavo e scrivevo quello che le è stato detto.
Le auguro di venire a capo del problema.
[#16] dopo  
Utente 274XXX

Iscritto dal 2012
Oggi ho effettuto la risonanza magnetica
RM LOMBO-SACRALE
Lo studio è stato effettuato con tecnica STIR,TSE per immagini dipendenti dal T1 e dal T2 ottenute secondo il piano sagittale e assiale.
Non sono evidenti alterazioni morfologiche o di segnale a carico dei metameri esaminati.
Bulging discale a L4-L5 e L5-S1.
Regolare il cono midollare.

Cosa ne pensate?
Distinti Saluti
[#17] dopo  
Dr. Giuseppe D'Oriano
36% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Bulging discale, anche se non rappresenta una vera erniazione potrebbe spiegare la sintomatologia riferita.
Il consiglio è di una visita ortopedica-neurochirurgica
[#18] dopo  
Utente 274XXX

Iscritto dal 2012
Oggi sono stato a visita da un neuro - fisiatra su consiglio del chirurgo.
E' emerso che il bulging discale, non è la causa dei fastidi.
Dopo aver effettuato la visita è emerso un "dubbio lieve ipertono dello sfintere".
Si consiglia EMG dello sfintere anale.

Cosa ne pensate?
In cosa consiste l'esame? E' doloroso?

Mi hannno pescritto nel frattempo 1 compressa al di per 30 gg di Destior compresse.

Cosa ne pensate?
Credevo di aver risolto e trovato la giusta strada per quando riguardava il "bulging discale"..ma niente.. dobbiamo trovare e provare un'altra strada.

Distinti saluti

[#19] dopo  
Dr. Giuseppe D'Oriano
36% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
La EMG(elettromiografia) permetterà di valutare se esistono alterazione della conduzione a carico del nervo pudendo che nel suo decorso terminale, invia rami per l'innervazione dell'apparato sfinteriale
Quindi resta il sospetto, che avevamo, di dolore riflesso nevralgico per una neuropatia a carico del pudendo.


[#20] dopo  
Utente 274XXX

Iscritto dal 2012
Salve, ho effettuato l'EMG dello sfintere anale.
"Nel Muscolo sfintere anale valori elettroneurografici nei limiti"
Si consiglia manometria rettale.

Sono stato in seguito dal proctologo consigliatomi dal neuro fisiatra.
Venerdì 29 dovrei fare visita poctologica e eco trans-anale.

Il proctologo non ritiene opportuno fare la manometria rettale, ma solo l'ecografia trans-anale.

Con questo tipo di ecografia è possibile risalire alla causa del dolore, che magari puo' essere sfuggita nella prima visita proctologica effettuata con anoscopia e non con ecografia trans-anale?

Distinti Saluti
[#21] dopo  
Utente 274XXX

Iscritto dal 2012
...dimenticavo, mi hanno prescritto per 7 gg una compressa la sera di sirdalud 4 mg. Distinti Saluti
[#22] dopo  
Dr. Giuseppe D'Oriano
36% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Una ecografia trans anale servirà a studiare il tessuto perirettale e la prostata, con la sonda endoanale anche gli sfinteri ed il tessuto perianale.
Se è "sfuggita qualche cosa" a carico di questi organi e spazi l'ecografia potrà individuarla.
Ci tenga informati
[#23] dopo  
Utente 274XXX

Iscritto dal 2012
Ho effettuato l'ecografia transanale-transrettale tridimensionale:
esame eseguito con sonda rotante 360°:
Esame eseguito in decubito laterale sinistro. Sfintere anale interno ed esterno integri. Non aree ipo/iperecogene perianali. Prostata nei limiti.

..sono davvero sconfortato dal fatto che passati 5 mesi, il dolore persiste, e ance abbastanza forte, con sintomi di bruciore dolore, e ad oggi, non si è travata ancora la causa del dolore...

..credo che esami non ce ne siano più.. credo di averli fatti tutti.!!!. In questi giorni mi recherò presso il mio medico curante..
..non so più cosa pensare e cosa fare..

Cosa ne pensate?
Distinti saluti
[#24] dopo  
Utente 274XXX

Iscritto dal 2012
.. leggevo on line della possibilità di effettuare una videoproctoscopia digitale.. cosa ne pensa? E' un ulteriore esame che potrei proporre al mio medico curante? Con quest'esame potrebbero essere evidenziate disfunzioni che con la visita proctologica e le altre visite non sono state evidenziate?
..non so più cosa pensare e cosa fare..
Distinti Saluti.
Grazie
[#25] dopo  
Dr. Giuseppe D'Oriano
36% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Se come lei pensa: E' sfuggita qualche cosa? Se non riteniamo attendibili i precedenti referti e vogliamo ancora attribuire la sua sintomatologia a problemi legati alla parte anorettale? La videoproctoscopia digitale ci permetterà di esplorare il canale anale e la parete rettale , ma non potrà darci risposte differenti da quello che è stato osservato otticamente con il proctoscopio e, sicuramente , nessuna notizia su una eventuale alterazione funzionale("disfunzioni")
Cordiali saluti.
P.S
Le chiediamo una cortesia, per evitarle ammonimenti da parte dello staff per un suo comportamento che contravviene alle regole di questo sito, eviti di inviare le stesse richieste di consulti in più sezioni.
[#26] dopo  
Utente 274XXX

Iscritto dal 2012
Non volevo essere cortese o mancarVi di rispetto o mancare di rispetto alle regole.. è solo che cerco aiuto !!!!..chiedendo a più specialisti di trovare una soluzione al mio problema... Sono 5 mesi di cure, esami, e il dolore non passa e nessun medico è riuscito a trovare la soluzione.. Non so più che fare..
Sono ritornato dal medico curante il quale mi ha detto ritorna dal chirurgo.. il chirurgo mi ha risposto ..dobbiamo vederci dopo il gg 20 aprile, pima non posso riceverti.... Nessun medico sa come potermi far passare il dolore.. Come faccio?
E' possibile che non si riesca a trovare una soluzione al mio dolore/bruciore???
Non riesco a star seduto ..non riesco a star in piedi.. mi fa male..mi brucia.
Non ce la faccio più...
scusate lo sfogo...