Utente 273XXX
Salve, sono una donna di 34 anni, ogni tanto avverto tachicardia improvvisa, mancanza di respiro con respirazione affannosa, senso di oppressione al petto, formicolii in testa e giramenti. A volte mi capita di inghiottire involontariamente. La notte dormo poco circa 4-5 ore a notte a volte spezzate; i risvegli sono dovuti a volte da mia figlia di 3 anni che si sveglia molto spesso oppure ogni tanto mi capita di svegliarmi nel cuore della notte con forte senso di agitazione e comincia la tachicardia poi piano piano mi calmo o da sola o con qualche goccia di lexotan. Premetto che sono 2 mesi che sto vivendo una situazione di forte stress emotivo e di ansia; in passato dall'età di circa 22 anni ho sofferto di fortissimi attacchi di panico con veri e propri malori che mi portavano al pronto soccorso ma con vari controlli era tutto nella norma, pressione leggermente più alta della norma e cuore più accellerato poi qualche goccia di benzodiapedine passava pian piano e mi rimandavano a casa.
Premetto che soffro di tiroidite autoimmune cronica da parecchi anni. In seguito feci tramite day hospital dei controlli più specifici; holter pressorio e cardiaco elettrocardiogrammi vari tutto risultato nella norma. Ho fatto anche un ecocardio mono e bidimensionale, ed ecocolordoppler doppler con seguente risultato:lieve arching sistolico del lembo anteriore mitralico in assenza di prolasso significativo in atrio sinistro. Insufficienza valvolare mitralica di lieve entità. Minima incontinenza valvolare tricuspidale, di nessun significato emodinamico. Minima incontinenza valvolare polmonare di nessun significato emodinamico, setti integri. non falde pericardiche. questi controlli specifici l'ho effettuati circa 6 anni fa poi ho avuto 2 gravidanze e sono stata bene. Ora cominciano a riaffacciarsi i problemi di qualche anno fa; volevo sapere se è il caso di eseguire nuovamente un ecocolordoppler, se può essere mutato nel corso di 6 anni , l'elettrocardiogramma l'ho eseguito pochi mesi fa, esami tiroidei, è qualche anno che non li eseguo o altri esami specifici.
Grazie
Cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Ugo Miraglia
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
E' probabile si tratti solo di ansia, esegua magari un holter delle 24 per monitorare le extrasistoli.