Utente 287XXX
carissimi dottori ho 32 anni e da aprile scorso soffro di extrasistole l'ultimo controllo cardiologico due giorni fa con il seguente esito Rare extrasistoli sopraventricolari normalmente condotte ai ventricoli 1 coppia 1 tripla.12EXTRASISTOLIVENTRICOLARI M.I.A.380 msec classe Lown1,3,4a.Assenza di turbe della conduzione dell'impulso e di alterazioni ischemiche transitorie di ST-T.SArei contenta di avere un suo parere poiche sono un po preoccupata .Dimenticavo,la terapia proposta e Bisoprololo 1.25 una cp. al mattino GRAZIE ANTICIPATAMENTE DEL VOSTRO PARERE

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Non c'è nulla di preoccupante...Sono banali extrasistoli. Piuttosto la terapia con bisoprololo la fà per l'aritmia che presenta ? In questo caso personalmente non condivido pienamente, soprattutto se non modifica il quadro Holter.
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 287XXX

Iscritto dal 2013
carissimo dottore innanzi tutto grazie mille per avermi risposto e comunque si,il bisoprololo e' per l 'aritmia.Ieri ho dimenticato di scriverle che mi e stata diagnosticata anche una leggera insufficenza aortica cosi' secondo il mio cardiologo queste exstrasistoli dipendono sia da questa insufficenza aortica e sia da un fattor ansioso tanto e' vero che mi ha consigliato di continuare anche la terapia di 15 gocce di daparox alla sera che mi erano state prescritte dal neurologo due mesi fa dopo avermi visitata sempre per via del mio malessere ,visita che si e' conclusa con la diagnosi di attacchi di panico.ANCHE IL MIO MEDICO CURANTE OGGI HA ESPRESSO UN PARERE NEGATIVO RIGUARDO LA TERAPIA CON BISOPROLOLO.lei cosa mi consiglierebbe a questo punto?.la ringrazio anticipatamente per la sua disponibilita'!
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Non posso per via telematica prescriverle terapie o modificare quelle in essere. Posso solo dirle che non condivido l'uso indisciminato di betabloccanti per la terapia delle aritmie cardiache poichè spesso, se non viene fatta una adeguata valutazione (e questa a volte può essere fatta in maniera adeguata solo da un aritmologo) anzichè migliorare il quadro sintomatico lo peggiora. In ogni caso molto spesso le extrasistoli sono benigne e facilitate dallo stress. In questi caso non occorre curare le extrasistoli, ma la causa facilitante.
saluti