Utente 286XXX
Gentili dottori, si parla spesso dei presunti effetti avversi del propecia,ma almeno è venduto su scala mondiale ed è stato ampiamente studiato e provata la sua innocuità. Mi erano stati proposti dal dermatologo invece soluzioni topiche galeniche contenenti antiandrogeni, che sono anche usabili, sia pure con dosaggi maggiori, per ridurre la libido nei condannati per reati sessuali!
Come è possibile che vengano prescritti, senza che siano ben chiari gli effetti collaterali?Come è possibile,che non ci sia un consenso informato relativamente alla natura della terapia che tutelerebbe sia il medico che il paziente?
C'è qualcuno di voi, che ha in cura qualche giovane che ha problemi sessuali non identificati e che potrebbero dipendere da sbalzi ormonali che potrebbero dipendere appunto da preparati galenici a base di antiandrogeni come progesterone,ciproterone etc?
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

l'utilizzo di preparati galenici, come quelli da lei citati, può determinare effetti collaterali come tutti gli altri farmaci e nel caso specifico può interferire sugli ormoni sessuali. Consiglierei di eseguire i dosaggi ormonali come testosterone totale, estradiolo, LH e poi se fosse necessario di aggiornarci specificando la composizione esatta del prodotto galenico citato.

Un cordiale saluto
[#2] dopo  
Utente 286XXX

Iscritto dal 2013
Egregio Dottore Maretti, grazie della risposta. I dosaggi ormonali rientrano tutti nel range di normalità. Anche 2 visite andrologiche con 2 distinti professionisti non hanno evidenziato nulla di patologico. Per completezza di informazioni sfortunatamente tale terapia a base di propecia e questa lozione, la cui esatta composizione adesso non ricordo,fermo restando che presumo contenesse tali componenti in toto o in parte e in percentuali ordinarie (durata trattamento:3-4 mesi, motivo interruzione: nessun effetto positivo riscontrato) è avvenuta qualche anno fa e a quel tempo non avevo una partner e non ho avuto modo di avere rapporti sessuali (aggiungo anche che non avevo avvertito effetti avversi,né durante né alla sospensione, esempio ho sempre avuto, e continuo ad avere, il bisogno di masturbarmi minimo 2-3 volte a settimana,erezioni mattutine,erezioni spontanee di lunga durata a seguito di stimolazioni visive etc)
I problemi si sono evidenziati con la mia prima ragazza,con la quale sono stato in grado di mettermi il preservativo e successivamente ho evitato altre opportunità di avere rapporti sessuali con partner più o meno occasionali, fermandomi al petting e adducendo varie scuse per non andare oltre, per paura di fare una brutta figura

Fatta questa premessa, avrei 2 domande specifiche:
1. Qualora tali farmaci avessero in qualche modo scombussolato l'asse ipotalamo-ipofisario in modo subdolo e non provabile con gli esami strumentali e l'esame obiettivo dei medici, potrebbe questa difficoltà di mantenere l'erezione nel momento di un rapporto sessuale (pur essendo in contrasto con la mia affermazione di avere erezioni spontanee anche durature in seguito e stimolazioni visive) essere un problema ormonale?

2. Lei mi insegnerà, che la quantità di sperma che dovrebbe essere emessa ad una eiaculazione è minimo 2 ml,ma può anche essere 5 ml o più. Io ho provato a misurarla sommariamente ma temo che sia più o meno sotto i 2 ml: quanto è preoccupabile,questo dato?

Grazie ancora per il vostro servizio e per la pazienza di rispondere "sopportando" questi quesiti,che possono anche rasentare il ridicolo ma come detto appunto le vostre repliche aiutano,e di molto, a tranquillizzare e-o a illuminarci meglio!
[#3] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
se vengono scartati problemi organici la sua DE andrebbe trattata da un punto di vista psicosessuologico.

Secondo i criteri WHO il volume minimo di un liquido seminale è di 1,5 ml.

Ancora cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 286XXX

Iscritto dal 2013
grazie ancora e scusi ancora,ma secondo lei,per quanto espressamente riferito da me, è un problema psicologico o potrebbe essere riferito anche alla sfera organica?ci possono essere problemi ormonali,non evidenziati dalle analisi?
conoscerebbe qualche buon sessuologo in sicilia da consigliarmi?alternativamente riterrebbe che sarebbe il caso,che mi faccio visitare dal suo centro,benché distante?
c'è qualche altro medico che vuole esprimere un parere?
[#5] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
prima di rispondere servirebbe analizzare i suoi esami, comunque in Sicilia esistono ottimi specialisti, eventualmente si informi presso il suo medico di base.

Ancora cordialità